Quotidiano Nazionale logo
16 gen 2022

Prove di nuova viabilità con i cantieri in Gera

Pizzighettone, sotto la lente del Comune l’efficacia di eventuali soluzioni nel borgo e nel centro storico

daniele rescaglio
Cronaca
Pizzighettone prepara la rivoluzione della viabilità
Pizzighettone prepara la rivoluzione della viabilità
Pizzighettone prepara la rivoluzione della viabilità

di Daniele Rescaglio I cantieri in Gera come una specie di banco di prova, per verificare anche l’efficacia di eventuali scelte sulla viabilità nella borgata e di conseguenza nell’intero centro storico. Proprio alcuni giorni fa l’Amministrazione ha incaricato gli architetti Omar Defendenti e Riccardo Zelioli di verificare un’eventuale soluzione alla viabilità in via Lungo Adda. "Questo periodo transitorio sarà funzionale a raccogliere informazioni e a formulare un’ipotesi definitiva per la viabilità del futuro. La Giunta e l’Amministrazione Comunale sono attente agli sviluppi dal punto di vista tecnico e vogliono ragionare con i tecnici e con i cittadini, specie i residenti, per condividere una soluzione ottimale" spiega il sindaco Luca Moggi. Mentre stanno terminando i lavori sul Ponte Trento e Trieste sempre in via Lungo Adda inizierà un intervento ai sottoservizi. La rivoluzione viabilistica partita per i lavori sul Ponte Trento e Trieste è proseguita con l’intervento che ha interessato e interesserà anche la sede stradale di via Lungo Adda. "Principalmente - dice il sindaco Moggi – per esigenze di tipo tecnico legate ai sottoservizi idrici e alla rete gas metano. Sono chiaramente state pianificate all’interno di un cronoprogramma di concerto con gli enti gestori (Padania Acque e Ld Reti)". Questi interventi porteranno inevitabilmente all’istituzione di un senso unico temporaneo. "I prossimi interventi renderanno necessarie ulteriori rimodulazioni della viabilità, con l’eventuale istituzione temporanea di un senso unico, ove i lavori stradali occupassero buona parte di una corsia di marcia" spiega il sindaco. Quindi una sorta di banco di prova, per valutare anche l’eventuale percorribilità di alcune scelte sempre tenendo in considerazione principalmente la sicurezza, soprattutto di ciclisti e pedoni. "In questo periodo, il settore tecnico e la polizia locale si preoccuperanno di segnalare e gestire il traffico secondo le norme previste dal Codice della strada e daranno il proprio supporto per studiare ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?