Quotidiano Nazionale logo
20 mar 2022

Serie B, Ciciretti sorprende il Perugia e regala i tre punti salvezza

Per i lariani è quasi salvezza matematica

Ciciretti esulta dopo il gol
Ciciretti e compagni esultano dopo il gol

Un gran Facchin e un fantastico gol di Ciciretti regalano al Como, la vittoria a Perugia, che vuol dire quasi salvezza matematica per i lariani. E’ stata una partita complicata per entrambe le squadre, che sono scese in campo con numerose assenze, il Como avendo un solo difensore abile ha cambiato anche modulo giocando con un 3-4-1-2. La partita molto tattica all’inizio, con prevalenza territoriale del Como, che però non riesce mai andare in zona gol. Al 10’ tiro del Perugia, una punizione che s’infrange sulla barriera, Ghion riprende palla e tira al volo, la palla viene facilmente bloccata da Facchin. Miracoli di Facchin al 14’ quando De Luca entra indisturbato in area e tira, Solini respinge in scivolata, la palla ritorna a De Luca che tira ancora da due metri e questa volta Facchin si oppone con il corpo. Gli umbri ci provano ancora con Beghetto al 13’, il suo destro da fuori area, va di poco sopra la traversa. De Luca ha ancora una palla buona al 19’, servito da Ghion in area, l’attaccante tira al volo, ma Facchin manda ancora in angolo di piede. Il Como crea solo degli alleggerimenti verso Cerri, che però vengono tutti intercettati dai difensori Umbri. Al 27’ prima azione degli azzurri, Ioannou galoppa a sinistra, Curado respinge corto, arriva La Gumina ma il suo tiro è centrale. Al 31’ altra occasione per De Luca, questa volta di testa, ma il suo colpo è debole. Il Como si distende due volte in contropiede, sempre con Ioannou, ma i suoi cross per Cerri sono imprecisi. Continua il duello fra De Luca e Facchin al 42’ l’attaccante si gira in area, ma Facchin respinge ancora di piede. Occasione per il Como al 10’ della ripresa Cerri, in semirovesciata libera in area Parini che solo davanti a Chichizola, non aggancia il pallone. Il Como sbilanciato in contropiede rischia al 18’, quando Kouan libero al limite tira, la traiettoria centrale e debole è facile preda di Facchin. Gli azzurri passano a sorpresa in vantaggio al 22’, Chichizola rinvia corto, il pallone viene intercettato da La Gumina, che serve al centro Cerri, che vede sulla destra sbucare Cicciretti, il fantasista stoppa la palla, esegue un doppio palleggio volante e al volo infila Chichizola nell’angolino. Inizia l’assalto degli umbri alla porta lariana, ma sono poche le conclusioni a rete, solo Olivieri al 35’ riesce a insidiare la porta di Facchin, ma il pallone va alto. Kouan al 40’ ci prova anche lui, ma il tiro precipitoso è ancora alto. Peli in contropiede lancia Gabrielloni davanti a Chichizola al 44’, ma il portiere è bravo a respingere.
Enrico Levrini


PERUGIA-COMO 0-1
Marcatore: Ciciretti al 23' st.
PERUGIA (3-4-2-1): Chichizola 6; Sgarbi 5,5, Curado 6, Zanandrea 6 (dal 26' s Santoro 5,5); Falzerano 6,5 (dal 36' st Lisi sv), Ghion 6,5 (dall'11' st Burrai 6), Segre 6, Beghetto 5 (da 36' st Gyabuaa sv); Kouam 6,5, D’Urso 5 (dall'11' st Olivieri 6); De Luca 7. A disposizione: Fulignati, Megyeri, Angella, Murgia, Baldi. All. Alvini 6.
COMO (3-4-1-2): Facchin 8; Vignali 7, Solini 6,5 , Cagnano 7; Parigini 6 (dal 18' st Bovolon 6,5), Nardi 6,5, Bellemo 6, Ioannou 7; Ciciretti6,5 (dal 26' st Blanco 6); Cerri 7 (dal 26' st Gabrielloni 6), La Gumina 6,5 (dal 30' st Peli 7). A disposizione: Bolchini, Gori, Kabashi. All. Gattuso 7.
Arbitro: Serra di Torino 6,5.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?