Milano, 18 gennio 2021 - L'ultimo anno, segnato dalla pandemia e dalle restrizioni decise per fronteggiare l’emergenza sanitaria, ha profondamente cambiato la nostra vita e le nostre abitudini. Le misure introdotte, a volte, in modo diverso da regione a regione hanno finito per rinforzare le identità e i confini delle realtà locali. Non in modo campanilistico, per fortuna, ma come dimensione con cui rapportarsi in funzione di provvedimenti e regole imposti, volta per volta, nelle varie fasi dell’emergenza. Incluso l’attuale momento, che da ieri vede la Lombardia di nuovo «zona rossa».

Il ricorso massiccio allo smart working e alla didattica a distanza hanno di colpo sdoganato modelli organizzativi inediti. L'informazione, specie quella quotidiana, ha visto rinforzare la sua missione e il valore della sua specificità. Per tutto questo, e non solo, il «Giorno» si appresta ad alcune novità. La prima domani, con l’arrivo in edicola con cinque edizioni rimodulate e riformulate per dare voce in modo diverso alle comunità delle nostre storiche aree diffusionali. Aree oggi diverse rispetto a qualche anno fa, che per questo richiedono sguardi e prospettive più allargati. Come a Milano e nell’hinterland, da domani raccontati dal «Giorno» come un’unica, grande realtà anche geografica, che va dal centro ai comuni della fascia metropolitana. O come le realtà di Lecco, Como, Sondrio, Bergamo e Brescia, che a partire dal giornale in edicola domani avranno un unico fascicolo di cronaca, con alcune pagine comuni e altre specifiche di ogni singolo territorio. A incrementare l’offerta informativa, due pagine di sport in più in ogni edizione. Spazi nuovi, introdotti per garantire visibilità ai piccoli, grandi protagonisti dei campionati minori e dei settori giovanili, alle storie e ai personaggi del mondo paralimpico e delle diverse discipline sportive.

E poi una porta sempre aperta ai contributi e agli interventi di personalità del mondo delle professioni, delle categorie produttive, della società civile e delle università, raccolti ogni giorno in una pagina non a caso collocata in apertura dei fascicoli locali. Inoltre, e qui sta la seconda novità, approfondimenti e nuove sinergie con il digitale. Un’area che il «Giorno» intende esplorare rafforzando il sito web, varando da oggi una redazione internet allargata e una serie di progetti e prodotti editoriali che prenderanno corpo di qui a breve. Per incrementare il peso e la capillarità dell’informazione, e anche per offrire al lettore nuovi strumenti e modalità di fruizione del quotidiano. Una testata che, sin dalla sua origine, ha fatto della modernità e dell’innovazione continua i suoi punti di forza