Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 gen 2022

Un brutale pestaggio in centro L’aggressore preso dopo due mesi

Brescia, la Polizia arresta il responsabile che nella stessa sera diede un pugno a un altro uomo

23 gen 2022
La Squadra Mobile di Brescia, dopo serrate indagini, ha arrestato l’autore del brutale pestaggio
La Squadra Mobile di Brescia, dopo serrate indagini, ha arrestato l’autore del brutale pestaggio
La Squadra Mobile di Brescia, dopo serrate indagini, ha arrestato l’autore del brutale pestaggio
La Squadra Mobile di Brescia, dopo serrate indagini, ha arrestato l’autore del brutale pestaggio
La Squadra Mobile di Brescia, dopo serrate indagini, ha arrestato l’autore del brutale pestaggio
La Squadra Mobile di Brescia, dopo serrate indagini, ha arrestato l’autore del brutale pestaggio

Nella stessa sera ha pestato due persone. A uno sconosciuto, in particolare, ha letteralmente spaccato la faccia per un motivo banale: la richiesta da parte della vittima di lasciar libero il passaggio sul marciapiede. A due mesi da quel sabato - era il 22 novembre – la Polizia ha rintracciato il presunto autore delle violenze: è un trentenne bresciano, nelle scorse ore finito in custodia cautelare – ai domiciliari – per lesioni gravi e pluriaggravate. Gli agenti della Squadra Mobile, coordinata dal dirigente Carmelo Alba, hanno raccolto indizi di colpevolezza sufficienti per ottenere dal gip la misura. Nessun precedente penale, passione per le arti marziali, buona famiglia alle spalle, un lavoro in azienda, l’uomo arrestato stando all’accusa si è reso protagonista di una doppia aggressione nei dintorni di piazzale Arnaldo. L’episodio più grave ha coinvolto un coetaneo, un bancario, finito in ospedale con 50 giorni di prognosi e che tuttora, dopo numerosi interventi chirurgici, non si è ripreso. A quanto ricostruito passeggiava in centro con l’intenzione di rincasare dopo aver cenato fuori. Mentre percorreva vicolo dell’Ortaglia, si sarebbe trovato il passaggio ostruito da un gruppo di persone vocianti che stazionavano compatte. La richiesta di poter passare, unita a uno scambio di battute e una presa in giro, sembra, per una frase pronunciata con accento meridionale, ha scatenato una reazione di una brutalità inaudita. Il violento ha assalito il passante, l’ha scaraventato a terra e lo ha pestato a sangue fino a provocargli fratture multiple maxillofacciali. A chiamare i soccorsi sono stati altri passanti, che hanno trovato il malcapitato a terra con il volto devastato. Le indagini si sono rivelate non semplici. La Polizia non poteva contare sulle immagini della videosorveglianza, assente nel luogo del pestaggio, e su testimoni. Nella stessa serata, però, si è scoperto che un’altra persona, un quarantenne, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?