Quotidiano Nazionale logo
26 gen 2022

L’addio straziante a Dennis e Irene E l’abbraccio di tanti alle famiglie

Sabbio Chiese e Prevalle unite nel dolore per i giovani morti nell’incidente stradale con altri tre amici

Sopra i funerali con tantissima gente anche all’esterno della. chiesa per l’addio a Irene Sala e sotto quelli di Dennis Guerra
Sopra i funerali con tantissima gente anche all’esterno della. chiesa per l’addio a Irene Sala e sotto quelli di Dennis Guerra
Sopra i funerali con tantissima gente anche all’esterno della. chiesa per l’addio a Irene Sala e sotto quelli di Dennis Guerra

Lutto cittadino a Sabbio Chiese e a Prevalle. E tante lacrime in un silenzio innaturale ad accogliere due bare bianche, che verso quelle chiese non avrebbero dovuto sfilare. Non così presto, non per accompagnare un ragazzo di 20 anni e una di 17, morti in una serata che avrebbe dovuto essere di divertimento. Ieri pomeriggio sono stati salutati Dennis Guerra e Irene Sala: due delle giovanissime vittime del terribile incidente avvenuto attorno alle 22.15 di sabato. Con loro Salah Natiq 22 anni, alla guida senza aver mai preso la patente, Imad Natiq, 20 anni e Imad El Harram, 20enne. Loro, perfettamente integrati, torneranno in patria, in Marocco, dove saranno sepolti secondo il rito islamico. Per aiutare le famiglie a riportarli a casa aperta una raccolta su Gofound che ha superato i 10mila euro. Il dolore unico: per italiani e per nuovi italiani, stretti alle famiglie delle vittime in un unico grande abbraccio che non ha voluto mettere alla gogna chi non aveva la patente e chi ha incautamente prestato l’auto senza sapere che l’amico non avrebbe potuto guidare. È stato il momento del dolore e del rispetto. Rispetto richiesto dal padre di Irene Sala, liceale. "Chiedo a tutti di non giudicare. Non ho mai sentito mia figlia accusare qualcuno. Vogliamoci bene", ha detto al termine papà Enrico, stretto a mamma Angioletta e all’adorata sorella di Irene, Martina. Vicino a loro tanti parenti e amici. Non solo in chiesa è stata ricordata Irene. Anche al liceo Olivieri di Brescia nella sua classe: la quarta IL. Il banco vuoto. A "occuparlo", al posto di quella bellissima e dolce giovane dagli occhi cerulei saranno dei fiori bianchi, che i ragazzi vorrebbero tenere in classe fino alla fine di quest’anno scolastico. L’atmosfera respirata a Prevalle si è riflessa a Sabbio Chiese, dove la piccola ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?