La ragazza indiana Pinky, aggredita dal marito (Fotolive)
La ragazza indiana Pinky, aggredita dal marito (Fotolive)

Brescia, 31 gennaio 2017 - Quattordici anni di carcere: è questa la condannata stabilita per l'ex marito di Pinky, la giovane indiana alla quale lui stesso aveva dato fuoco perché non sopportava il suo stile di vita troppo occidentale. Il drammatico episodio è avvenuto a a Dello, nel Bresciano, un anno fa. "È la condanna che mi aspettavo" ha detto la ragazza lasciando il tribunale di Brescia. "Non ho guardato il mio ex marito e non mi interessa di lui"."Condanna inferiore di un anno rispetto alla richiesta ma va bene così. La sentenza prevede anche l'espulsione dopo che ha scontato la pena" ha commentato il legale della ragazza indiana, l'avvocato Luca Broli.