Quotidiano Nazionale logo
23 gen 2022

Brescia terra di conquista per mafia e ’ndrangheta

L’allarme del procuratore Rispoli: "Il territorio è ricco e le cosche si radicalizzano". Negli ultimi dodici mesi sono state aperte 14 indagini a carico dei clan criminali

La giustizia si affaccia al 2022 con "un’occasione storica", ovvero l’assegnazione ingenti risorse per il personale e l’edilizia. Grande spazio al Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resistenza) ieri all’inaugurazione dell’anno giudiziario, che come ha spiegato il presidente della Corte Claudio Castelli porterà una ventata di novità. A partire da un ampliamento del palagiustizia – il progetto è già stato approvato e il Ministero si è detto pronto a mettere 7 milioni – e l’avviamento per il settore inquirente dell’Ufficio per il processo. Introdotto nel 2012 ma mai debuttato per mancanza di personale, ora pare diverrà realtà con l’assunzione di oltre cinquemila funzionari. Nel distretto sono destinati 248 addetti all’assistenza della giurisdizione, 155 solo a Brescia. Quanto al funzionamento della macchina giustizia, l’andamento è "ampiamente soddisfacente", a dispetto delle solite criticità. Dopo la sospensione da lockdown, si è registrato un "fisiologico" aumento delle sopravvenienze cui si è fatto fronte con "un’ottima produttività in tutti i settori". Nei 4 tribunali di Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova, per esempio, i nuovi procedimenti sono aumentati da 46.874 a 49.702, quelli esauriti da 45.737 a 52.576, con una diminuzione degli arretrati del 6,27%. Nel settore penale, alle prese con una "crisi sistemica" - calano i reati, ma non i processi - le procure a fronte di 47.261 nuove inchieste, di cui 41.634 a carico di noti, hanno ridotto le pendenze del 3,2%. A Brescia su 21.014 fascicoli, 20.200 sono stati definiti. E la definizione per oltre la metà dei casi è entro sei mesi. In sei mesi termina anche il 76% dei processi dal gup, e il 27,9% dei dibattimenti. I problemi principali permangono con le citazioni dirette, per i reati minori, che registrano un numero di fissazioni eccedente la capacità di definizione per cronica scopertura di personale. Ne consegue che a Brescia e Bergamo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?