Cresce l'attesa in casa bresciana per il possibile esordio di Tonali nell'Italia maggiore
Cresce l'attesa in casa bresciana per il possibile esordio di Tonali nell'Italia maggiore

Brescia, 15 ottobre 2019 - Il Brescia continua la sua preparazione in vista del posticipo di lunedì sera con la Fiorentina. Quella di oggi sarà però una giornata un po’ particolare per le Rondinelle, che lavoreranno sul campo del Centro Sportivo di Torbole, ma che in serata seguiranno con grande interesse il match tra il Liechtenstein e l’Italia per vedere se scoccherà l’ora dell’esordio con la nazionale maggiore di Sandro Tonali. Il gioiellino bresciano, seguito a Vaduz da tutta la famiglia, potrebbe giocare uno spezzone della partita che il ct Roberto Mancini vuole vincere per prolungare la sua serie d’oro, ma anche per ricevere nuove indicazioni dal gruppo azzurro che parteciperà all’Europeo 2020. Tra i giocatori che potrebbero entrare nella lista finale dei convocati c’è sicuramente anche Tonali, ma potrebbe rientrare anche Mario Balotelli, chiamato a convincere con il suo rendimento di questa stagione un allenatore che lo conosce benissimo come Mancini che è il caso di tornare a puntare su di lui. In attesa di dedicare la serata all’Italia, il Brescia rimane concentrato sulla preparazione della sfida con un avversario che viene descritto in grande salute come la Fiorentina di Vincenzo Montella che sta scalando la classifica verso le prime posizioni.

In questo senso Eugenio Corini potrebbe avere a disposizione dopo la lunga assenza per infortunio il difensore Giangiacomo Magnani, per lui sarebbe l’esordio in biancazzurro, ed il giovane Mattia Viviani. In entrambi i casi la destinazione iniziale sembra la panchina, ma si tratterebbe comunque di un ritorno importante anche per offrire nuove alternative al tecnico di Bagnolo, costretto dall’inizio della stagione a fare i conti con diversi infortuni ed un organico ridotto. Questi saranno i giorni che concretizzeranno le scelte dello stesso allenatore biancazzurro per comporre il 4-3-1-2 che dovrà cercare di fare risultato con i viola (impegnati a recuperare Chiesa dopo l’acciacco patito con la nazionale). In avanti la coppia iniziale dovrebbe essere ancora quella composta da Donnarumma e Balotelli, ma Supermario deve fare i conti con la concorrenza di Matri, che potrebbe rappresentare, anche per l’esperienza, un’opzione più che valida.

Per il resto, mentre sembra già ben definita la difesa, con Sabelli, Chancellor, Cistana e Martella (o Mateju) davanti a Joronen, potrebbero esserci delle variazioni a centrocampo e per il ruolo del trequartista. In questo senso non dev’essere dimenticata la possibilità che mister Corini decida di offrire a Tonali un turno di riposo e, in questo caso, con Viviani ancora non al top, sembra che potrebbe collocarsi in cabina di regia Tremolada, che affiancherebbe Bisoli e Dessena, mentre Romulo e Spalek si contenderanno sino all’immediata vigilia del match la maglia del rifinitore a sostegno delle due punte. Ai prossimi giorni il compito di confermare queste riflessioni o di trovare nuove soluzioni per far “sfiorire” la Viola.