Atalanta-Torino, dove vederla e probabili formazioni. La Dea senza Scamacca

La squadra bergamasca in emergenza difensiva senza Palomino e Toloi e con Kolasinac in dubbio

Gianluca Scamacca in crescita: Con l’Atalanta di Gasperini. finora ha segnato sei gol: cinque in Serie A e uno in Europa League
Gianluca Scamacca in crescita: Con l’Atalanta di Gasperini. finora ha segnato sei gol: cinque in Serie A e uno in Europa League

Domani sera – alle 20.30 su Dazn e SkySport – l’Atalanta sarà di scena sul campo del Torino per il Monday night senza il suo bomber Gianluca Scamacca. Fermatosi per una lesione muscolare giuntolo-tendinea all’adduttore di sinistra. Il giocatore stamattina è stato sottoposto ad una risonanza magnetica, ma solo tra qualche giorno si capirà l’entità della lesione e i conseguenti tempi di recupero.

Doccia fredda per l’Atalanta e per lo stesso bomber romano uscito claudicante giovedì nella ripresa contro lo Sporting, ma per quella che sembrava una semplice contrattura, tanto che il giocatore aveva poi esultato di buon umore a fine gara sotto la curva e sorriso nelle interviste.

I controlli odierni hanno però evidenziato la lesione all’adduttore. Il 24enne bomber nerazzurro potrebbe stare fuori circa un mese ma questo si capirà solo nei prossimi giorni. Brutta tegola per la Dea domani sera (fischio d’inizio alle 20.45) al ‘Grande Torino’, per una sfida che vale per l’Europa.

Granata attardati a 16 punti e già costretti a rincorrere dopo la sconfitta nel confronto diretto a Bologna. Atalanta più avanti con 20 punti, ma a sua volta costretta a fare risultato per non perdere terreno nella corsa per il quarto posto. All’ex Comunale la Dea vince da quattro anni consecutivi, ultima sconfitta nel febbraio 2019, poi un roboante 7-0 e un 4-1 nel 2020 e due vittorie nel finale nel 2021 con gol al 94’ di Piccoli e lo scorso maggio con gol al 92’ di Zapata. Che domani sarà il grande ex di turno.

Il 32enne colombiano anche in maglia granata sta avendo le polveri bagnate: una sola rete finora e uno stop per problemi muscolari. Ma per la legge dell’ex il cafetero sarà il sorvegliato speciale.

Altri ex sono Bellanova e Tameze, entrambi a Bergamo per un semestre nel 2020, poi c’è il mancato nerazzurro Alessandro Bongiorno: il 24enne difensore centrale torinese ad agosto era già con un piede a Bergamo poi il suo trasferimento saltò all’ultimo per una serie di dettagli.

Sfida nella sfida il classico ‘allievo contro maestro’, con Ivan Juric, per dieci anni prima giocatore e capitano di Gasperini al Crotone e al Genoa poi suo vice sempre al Genoa e all’Inter: in sette anni di incroci in serie A finora Juric ha battuto Gasp solo una volta nel 2021 quando guidava il Verona, perdendo quasi sempre contro il suo mentore.

Atalanta senza Palomino e Toloi dietro, senza Toure’ davanti e con Kolasinac acciaccato su cui si deciderà all’ultimo, mentre hanno recuperato De Ketelaere e Zappacosta destinati alla panchina. Possibile arretramento in difesa per De Roon per fare reparto con Djimsiti e Scalvini, ma Gasperini camaleonticamente potrebbe adattare il modulo con la difesa a quattro abbassando i due esterni Hateboer e Ruggeri. Davanti Lookman dovrebbe fare coppia con Muriel.

Probabili formazioni

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Tameze, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Linetty, Ilic, Lazaro; Vlasic; Zapata, Sanabria. All. Juric

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; De Roon, Djimsiti, Scalvini; Hateboer, Ederson, Koopmeiners, Ruggeri; Pasalic; Lookman, Muriel. All. Gasperini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su