Fabrizio Carcano
Atalanta

L’Atalanta vince 3-1 contro la Roma e blinda l’Europa con i gol di Pasalic, Toloi e Koop

La Dea sale a quota 52 punti, a due lunghezze dall’Inter e a quattro dal quarto posto

Teun Koopmeiners festeggia il gol del 3-1

Teun Koopmeiners festeggia il gol del 3-1

Bergamo, 24 aprile 2023 – La Dea cacciatrice con tre saette trafigge la Lupa sfruttando le stanchezze accumulate in Europa League dai giallorossi e torna in zona Champions. L’Atalanta vince per 3-1 al Gewiss Stadium il Monday Night contro la Roma e sale a quota 52 punti, a due lunghezze dall’Inter e a quattro dal quarto posto dei giallorossi e del Milan. Un successo pesantissimo per le ambizioni europee dei nerazzurri che hanno blindato il settimo posto lasciando a otto punti di distacco il Bologna. 

Primo tempo con avvio lento e gioco spezzato da continui falli con giocatori a terra. La Roma fatica a correre sulle fasce ma ha meno qualità con i vari Celik, Bove e Solbakken, così la Dea chiude agevolmente gli spazi ma davanti fatica a sfondare. Dal 25’ sono gli ospiti ad avere dieci minuti di buon possesso palla, con Zalewski che a sinistra inizia a salire, cercando un Abraham però troppo isolato. L’Atalanta è cinica e fredda nel colpire nel momento migliore della Roma: al minuto 38 Scalvini sradica un pallone ad Abraham e innesca Zapata a sinistra che serve in mezzo, Zappacosta la devia e Pasalic in mezzo all’area è ben appostato per appoggiarla di sinistro in rete.

La reazione della Roma è confusa e Sportiello non corre rischi fino all’intervallo. Ripresa con poche emozioni per venti minuti: la Roma nonostante lo svantaggio non ha qualità davanti per essere pericolosa e Mourinho tarda con i cambi, lasciando Abraham troppo solo e mal supportato da un modestissimo Solbakken. L’Atalanta protesta per una trattenuta non fischiata di Llorente su Zapata al limite dell’area ed è attenta a non lasciar spazi scoperti. Solo al 64’ Mourinho effettua quattro cambi contemporanei inserendo Dybala, El Shaarawy, Spinazzola e Matic ma è l’Atalanta ad essere ancora pericolosa con Pasalic che al 68’ spara alto da buona posizione. 

Al 73’ il raddoppio nerazzurro: corner di Koopmeiners, il neo entrato Palomino colpisce di testa respinta di Rui Patricio e tap in vincente dell’ex di turno Rafael Toloi. La Roma non reagisce se non all’82 con Pellegrini che insacca dopo una combinazione con Belotti ma il punteggio dimezzato dura appena un minuto: contropiede di Koopmeiners, papera in uscita di Rui Patricio e rete dell’olandese per il 3-1. Finisce virtualmente qui, l’Atalanta festeggia davanti ai suoi 19mila tifosi e sale a quota 52 punti, a soli quattro punti dai giallorossi.

Atalanta 3 – Roma 1

Primo tempo: 1-0

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello 6,5; Toloi 7; Djimsiti 6,5 (73’ Palomino 6,5); Scalvini 7; Maehle 6,5 (81’ Demiral 6); De Roon 6,5; Koopmeiners 7,5; Zappacosta 6,5; Ederson 6,5 (95’ Soppy sv); Pasalic 6,5 (81’ Hojlund 6); Zapata 7 (95’ Muriel sv).

Allenatore: Gasperini 7

Voto squadra 7

ROMA (3-5-2): Rui Patricio 5; Mancini 5,5 (64’ El Shaarawy 5,5), Llorente 5, Ibanez 5; Celik 4,5, Cristante 5, Bove 5 (64’ Matic ), Pellegrini 6, Zalewski 5,5 (64’ Spinazzola 5,5); Solbakken 4,5 (64’ Dybala 5,5), Abraham 5,5 (80’ Belotti 6).

Allenatore: Mourinho 5

Voto squadra 5

Arbitro: Irrati 5,5

Marcatori: 39’ Pasalic (A), 74’ Toloi (A), 82’ Pellegrini (R), 83’ Koopmeiners (A)