Tir sulla Brebemi
Tir sulla Brebemi

Bergamo, 8 settembre 2018 - L'autostrada Brebemi sarà la prima in Italia a sperimentare il transito di mezzi pesanti a trazione elettrica alimentati, come i filobus urbani, attraverso una linea sospesa. Li sta sviluppando Scania che è pronta a collaborare all'elettrificazione dei primi sei chilometri di A35 che serviranno come test. I veicoli in questione sono dotati di catena cinematica ibrida con motore elettrico alimentato attraverso un pantografo. Al di fuori di questa corsia, ad esempio se il mezzo deve effettuare un sorpasso o abbandonare l'autostrada per raggiungere la sua destinazione, il veicolo può circolare tramite motore elettrico, grazie alle batterie di cui dispone, o tramite il motore a combustione interna. La linea di contatto (600-750V in corrente continua) sarà realizzata sopra la corsia di marcia con una altezza pari a circa 5,5 metri.
 
Il tratto inizialmente coinvolto è quello tra i caselli di Romano di Lombardia e Calcio, entrambi nella Bergamasca. Una volta verificate efficienza, efficacia e sostenibilità economica della soluzione, nonché stabilita una chiara programmazione sovra-nazionale che vada nella direzione della soluzione medesima, si potrà procedere ad una seconda fase che prevede l'elettrificazione dell'intera A35, congiuntamente alla commercializzazione dei veicoli e dei relativi dispositivi per l`utilizzo della linea elettrificata. Tra gli obeittivi c'è anche quello di  arrivare a un'autostrada a economia circolare con la produzione di energia elettrica attraverso pannelli fotovoltaici.

Il progetto è stato presentato oggi a Brescia nel convegno "Il Trasporto Elettrico delle Merci su Strada", nell`ambito dello European Truck Festival.  "Siamo molto lieti di aver riunito qui oggi a Brescia i possibili futuri protagonisti della prossima rivoluzione nella mobilità - ha affermato Francesco Bettoni, presidente A35 Brebemi - e il nostro progetto, sviluppato assieme a Cal (Concessioni Autostradali Lombarde) va in questa direzione". Il oresidente e amministratore delegato di Italscania, Franco Fenoglio, ha evidenziato in una nota che "la collaborazione di Scania con A35 Brebemi, Siemens e tutti gli interlocutori coinvolti in questo progetto dimostra come solo attraverso la cooperazione con partner strategici riusciremo ad accelerare il processo di cambiamento verso un sistema di trasporto sostenibile".