Un autobus dell'Atb di Bergamo

Bergamo, 14 maggio 2018 - Avrebbe molestato una ragazzina di 16 anni, seguendola mentre andava a scuola col bus e poi anche a piedi. Ma la giovane, di fronte ai ripetuti tentativi dell'uomo di starle vicino sul mezzo e di baciarla, è riuscita a divincolarsi trovando infine rifugio a scuola. E' successo nei giorni scorsi in Città Alta. La giovane si è recata in questura per denunciare l'episodio, facendo scattare le successive indagini. In particolare gli agenti hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona, che hanno confermato il racconto della 16enne, seguita da un uomo fino all'ingresso a scuola. Quindi è scattata l'ulteriore attività di indagine che, attraverso servizi di pattugliamento in Città Alta, ha portato all'individuazione di uno straniero, rispondente alla descrizione fornita dalla ragazzina e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

L'uomo, marocchino di 47 anni, con precedenti per furto, truffa e rapina, è stato riconosciuto dalla 16enne come l'autore delle molestie. Per lui è scattata quindi la denuncia per violenza sessuale.