Loser scuote Milano: "Rialziamo la testa"

L'Allianz Milano sta attraversando un periodo difficile con eliminazioni e sconfitte in Superlega. La squadra deve risalire la classifica e ritrovare motivazione e spirito per i prossimi incontri.

Loser scuote Milano: "Rialziamo la testa"

Il. centrale argentino Loser contro Monza è stato l’ultimo ad arrendersi

Non è il momento di perdere la testa o di fare allarmismi. Di certo però l’Allianz Milano non sta attraversando un periodo facile. L’ultimo mese e mezzo ha regalato poche gioie, due eliminazioni (dalla semifinale della Del Monte Coppa Italia e dalla Coppa Cev) e ha tolto punti preziosi in Superlega. Inoltre, l’ultima sconfitta, per 3 a 1, patita nel derby contro la Mint Vero Volley, condanna i lombardi al settimo posto. In poche giornate il club del Presidente Fusaro è passato dalla quinta piazza alla penultima, che significherebbe, in vista dei playoff scudetto, affrontare la seconda della classe, ovvero, per ironia della sorte come un anno fa e come in semifinale di Coppa Italia, la Sir Susa Vim Perugia. Milano ha gli stessi punti di Monza, che però è davanti per numero di vittorie, 10 contro 9.

La corsa per risalire la china è proprio sui brianzoli, che, almeno sulla carta hanno gare più semplici (Catania, Padova e Cisterna) e sulla Rana Verona con cui domenica è in programma lo scontro diretto. La squadra di Stoytchev ha vinto le ultime 10 partite su 12 incontri (due, le recenti sconfitte: il 14 gennaio contro Trento e il 3 dicembre contro Piacenza, battuta a San Valentino): non sarà affar semplice. I meneghini stanno anche patendo la mancanza di un leader in campo visto che i giocatori più d’esperienza, Kaziyski e capitan Piano sono fermi ai box per problemi fisici. Bisogna però reagire, lo dice a chiare lettere il centrale argentino Loser, tra i migliori pure nell’infrasettimanale contro Monza. "Adesso dobbiamo rialzare subito la testa perché domenica c’è un’altra finale. Abbiamo conquistato punti importanti un mese e mezzo fa adesso non dobbiamo perdere il vantaggio sulle altre squadre". Dopo Verona, prima dei playoff scudetto, Milano avrà i match contro Taranto e contro Perugia. La squadra ha il potenziale tecnico per recuperare un po’ di terreno, ma prima di tutto i ragazzi di Piazza dovranno ritrovare spirito e motivazione che attualmente non sono pervenuti.