La carica di Parravicini: "Pro Sesto, voglio di più"

Calcio Serie C, in vista della gara con il Lumezzane il tecnico chiede grinta "Dobbiamo migliorare l’atteggiamento per riscattare l’ultima sconfitta".

La carica di Parravicini: "Pro Sesto, voglio di più"
La carica di Parravicini: "Pro Sesto, voglio di più"

di Luca Di Falco

Trasferta a Lumezzane delicatissima oggi per la Pro Sesto dopo il ko interno rimediato al Breda contro il Legnago. Mister Parravicini (nella foto) carica il suo gruppo, perché sarà necessaria una prestazione importante e convincente, per dare una svolta decisa dopo l’opaca prova di domenica in notturna tra le mura amiche: "Mi aspettavo una gara difficile con il Legnago, sono arrabbiato però per il gol incassato: non possiamo prendere gol di questo tipo. Non dobbiamo perdere contrasti e rimpalli".

Servirà saper difendere meglio e creare anche maggiori occasioni perché, in un campionato duro come la serie C, sono gli episodi a fare la differenza in maniera decisiva nel computo finale e occorre saper sfruttare i dettagli a proprio favore. "C’è rammarico dopo l’ultima gara -rimarca l’allenatore della Pro Sesto-, perché potevamo fare di più e portare a casa almeno un pareggio. Non ci deve mancare mai cattiveria agonistica". La Pro Sesto deve recuperare le sue migliori certezze, attendendo anche di smaltire gli acciacchi di alcuni giocatori importanti. Questo è poi il momento in cui occorre saper fare quadrato davanti alle difficoltà e lottare per portare a casa risultati pesanti, in modo da riuscire a muovere la graduatoria e tirarsi fuori dalle zone calde.

"Dobbiamo fare qualcosa in più a livello di atteggiamento -sprona l’allenatore della formazione biancoazzurra-: dobbiamo fare assolutamente meglio in queste ultime tre partite prima della pausa natalizia con in palio punti importanti. Adesso archiviata una sconfitta inaspettata, dobbiamo perciò ripartire bene perché, questa di oggi, è una partita importante e dobbiamo andare a Lumezzane per riscattare quest’ultima battuta d’arresto in campionato".

Da vedere poi sul campo se ci saranno variazioni tattiche in questa trasferta con una difesa a quattro o a tre per una maggior copertura in fase di non possesso palla, ma ciò che conterà di più sarà la grinta da mettere su ogni pallone come auspicato dallo stesso allenatore della formazione sestese. Dirigerà l’incontro Enrico Gemelli della sezione di Messina