La micina ferita
La micina ferita

Zogno (Bergamo), 21 marzo 2019 - Quando nel tardo pomeriggio del 13 marzo, sono rientrati a casa, in cortile hanno trovato la propria gattina a terra che perdeva sangue dalla bocca, a causa di un proiettile che qualcuno le aveva sparato a bruciapelo con una carabina. L’episodio è avvenuto a Endenna di Zogno, nella zona di via Sapello. L’animale è stato salvato grazie a un delicato intervento chirurgico alla mandibola, che ha comportato l’estrazione dei denti e di parte del proiettile (alcuni frammenti si trovano ancora nell’intestino dell’animale).

Il 18 marzo i proprietari della gatta si sono rivolti alla sezione di Bergamo dell’Ente nazionale protezione animali (Enpa) denunciando l’accaduto e affidando all’avvocato Sara Veri, responsabile dell’ufficio legale dell’associazione, l’incarico di formalizzare e sporgere una denuncia-querela contro ignoti per il reato di tentata uccisione di animale.

"Per questo motivo – è l’appello del legale – invitiamo a presentarsi da noi i cittadini che possono avere informazioni utili a ricostruire la vicenda e a trovare l’autore del gesto. Questo fatto pone inevitabilmente una questione di sicurezza pubblica e di ordine sociale che riteniamo rilevante per la collettività". Le segnalazioni possono essere inviate al gattile di Enpa, in via Mangili, a Bergamo (tel. 035.301764).