Disastro Lecco, da 2-0 a 2-3 per la Ternana

La squadra di Bonazzoli perde lo scontro salvezza. Primo tempo da incorniciare, poi i lariani spariscono dal campo: "Colpa nostra"

Disastro Lecco, da 2-0 a 2-3 per la Ternana
Disastro Lecco, da 2-0 a 2-3 per la Ternana

Il Lecco va avanti di due gol poi si addormenta e la Ternana sbanca il Rigamonti-Ceppi. Un Lecco a due facce, bellissima quella del primo tempo quando ha dominato in lungo e in largo portandosi sul 2-0 e sfiorando il terzo gol e bruttissima quella del secondo, perde così per 4-2 in casa lo scontro diretto contro la Ternana che, grazie ad un secondo tempo di alto livello, porta a casa i tre punti e supera il Lecco (ora penultimo a pari merito con Spezia e Ascoli) in classifica. Difficile capire la metamorfosi della squadra bluceleste che, nei secondi 45’ minuti, ha smesso di giocare lasciando spazio ad una Ternana inesistente o quasi fino a quel momento. Partita subito scoppiettante. Al 14’ Ionita scarica per Lepore che dai venti metri fa partire un missile disinnescato alla grande da Iannarilli. E’ il preludio al gol che arriva al 21’. Crociata recupera palla a centrocampo, allarga sulla destra per Di Stefano, controllo e assist per Ionita che di destro non dà scampo a Iannarilli.

Il Lecco continua a spingere e al 38’ trova il raddoppio. Azione sulla destra di Lepore, palla in profondità per Crociata e cross immediato per Buso che anticipa tutti e di tacco spedisce la palla in rete per il bellissimo gol del 2-0. E al 43’ Buso per Novakovich che calcia a lato di un soffio.

Ad inizio ripresa Breda fa tre sostituzioni e la partita cambia. Al 6’ la Ternana riapre il match con una perla di Raimondo che riceve palla in area girato di spalle, la controlla e di sinistro la spedisce in rete con una gran girata. Gli umbri ci credono. Al 24’ la Ternana pareggia. Assist di Di Stefano per Raimondo che brucia Celjak e di sinistro fulmina Saracco in uscita. E al 31’ la Ternana mette addirittura la freccia con un tocco da pochi passi di Luperini che non dà scampo al portiere di casa.

Forcing finale del Lecco (in superiorità numerica per l’espulsione di De Boer per proteste) e gran parata di Iannarilli negli istanti finali a deviare in angolo un tiro di Buso. Finisce qui, con la Ternana ad esultare e con tanti rimpianti per il Lecco.

Bonazzoli non cerca scuse: "Sicuramente non possiamo regalare un tempo. Non possiamo permetterci di fare questi regali contro squadre che stanno pressando e che sono entrate nel secondo tempo con un altro piglio per recuperare. Penso che il nostro sia stato un atteggiamento sbagliato, non possiamo permettercelo. Non possiamo regalare partite del genere".

Fulvio D’Eri