Quotidiano Nazionale logo
14 feb 2022

Cornovecchio vuol provare a riaprire l’asilo comunale

Il paese, 200 abitanti, aveva visto chiudere il nido per mancanza di utenti. Ora invece cercherà di farlo ripartire con gli altri sindaci della profonda Bassa

mario borra
Cronaca
La destinazione non cambia: rimettere in moto il servizio farà rinascere il territorio
La destinazione non cambia: rimettere in moto il servizio farà rinascere il territorio
La destinazione non cambia: rimettere in moto il servizio farà rinascere il territorio

CORNOVECCHIO (Lodi) di Mario Borra Salvare l’asilo nido per salvare il territorio. La profonda Bassa, il lembo Sud della provincia di Lodi, prova a far rinascere la struttura ubicata a Cornovecchio, il piccolo comune di poco più di 200 abitanti, fino a qualche anno fa sede dell’importante servizio a cui facevano riferimento anche altri Comuni del circondario (San Fiorano, Santo Stefano, Caselle Landi, Castelnuovo Bocca d’Adda, Corno Giovine, Maccastorna, Maleo e Meleti) ma che da alcuni anni è chiuso. Il deserto demografico della zona ha decisamente dando il colpo di grazia al servizio, sorto esattamente vent’anni fa, nel 2002, all’interno di un’ala del palazzo municipale. E gli ultimi due anni di pandemia hanno ulteriormente aggravato una situazione già difficile. Ma l’obiettivo ora è quello di non disperdere il patrimonio strutturale voluto fortemente dalle Amministrazioni comunali di allora: dopo un primo intervento iniziale per far partire l’esperienza agli inizi degli anni Duemila infatti i locali, che possono garantire spazi per trenta piccoli utenti, furono anche ampliati per poter offrire nuovi ulteriori servizi come la piccola piscina. Pur con alterne vicende, il servizio è proseguito in questi anni, fino a quando la precedente Amministrazione municipale ha dovuto prendere atto che non c’erano più le condizioni perché la cooperativa che gestiva il nido potesse proseguire: mancavano i bambini. La chiusura dell’asilo però non è mai stata vista dai Comuni del territorio come ineluttabile: più volte si è cercato di trovare una soluzione ed anche nella recente campagna elettorale per il rinnovo dell’Esecutivo a Cornovecchio, il tema è stato sollevato. L’attuale sindaco Paola Vignali si è ripromessa di fare tutto il possibile per riaprire il nido con la medesima funzione, anche se nel recente passato c’è anche chi si è fatto avanti chiedendo di poter aprire un centro di servizi medico-infermieristici. Proprio sabato, il filo sembra ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?