Busto Arsizio, 31 dicembre 2017 -  «Vi voglio un mondo di bene, per sempre». Queste le ultime parole postate su Facebook da Barbara Moneta, la venticinquenne morta la notte scorsa nello scontro tra due auto in via Cardinal Simone. Le giovane, deceduta sul colpo in seguito al tremendo impatto, domenica scorsa aveva dedicato quelle parole alle sue amiche, con le quali si era fatta immortalare in una foto. E quelle stesse amiche, insieme a tante altre persone, ieri hanno espresso il loro dolore per la scomparsa prematura della ragazza, con post densi di commozione.

Era circa mezzanotte quando si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Ambulanze e vigili del fuoco si sono precipitati in via Cardinal Simone, all’angolo con via Boccaccio, dove una Toyota Yaris e una Peugeot station wagon, per cause ancora da stabilire, si sono scontrate violentemente all’incrocio. Barbara viaggiava sulla Toyota, in compagnia di un 24enne, mentre sull’altra macchina c’era una coppia di varesini di 49 e 52 anni. Lo schianto è stato fatale per la ragazza, deceduta sul colpo. Gli altri feriti, fortunatamente non in gravi condizioni, sono stati trasportati in ospedale a Busto Arsizio e Legnano. La ricostruzione dell’accaduto è al vaglio della Polstrada di Magenta, intervenuta sul posto.

Barbara sulla sua pagina Facebook viene ricordata come “un angelo”. Cresciuta in oratorio in numerose immagini viene ritratta insieme ai ragazzi di una Onlus, a cui donava parte del tempo libero da quando aveva terminato gli studi all’Ipc Verri. «Vivrai sempre nei nostri cuori, sei il nostro angelo», ha scritto un’amica, postando una foto insieme a Barbara e un’altra ragazza.