Bresso (Milano), 12 gennaio 2018 - Avevano costruito un vero e proprio accampamento sotto una tettoia dell’area dismessa Item di via Leopardi, all’interno del Parco Nord Milano. Cinque cittadini romeni e un marocchino, con regolare permesso di soggiorno, avevano scelto il cortile di questo stabilimento abbandonato da anni come loro dimora: e lo sarebbe stata ancora per diverso tempo se non fossero intervenuti, pochi giorni fa, gli agenti della polizia locale di Bresso.

Subito sono scattati i controlli sulle generalità e le conseguenti identificazioni: al termine delle verifiche i 6 abusivi sono stati allontanati da via Leopardi, mentre i ghisa cittadini hanno accertato la presenza - oltre ai giacigli - di numerosi sacchetti dove erano accumulati i rifiuti. Nei fatti, l’operazione all’interno dell’ex area industriale era partita da una segnalazione giunta al Comando dei vigili: «All’interno della ditta vi era una specie di campeggio, con persone che non avevano altra sistemazione dove vivere - sottolinea Riccardo Brunati, comandante della Polizia locale di Bresso -. Ci siamo trovati di fronte a un problema di disagio sociale, vale a dire di povertà". Già in passato questo spazio, in fondo al rione cittadino Leopardi, era diventato il riparo di fortuna di occupanti abusivi: addirittura, nel marzo del 2016 vi scoppiò un piccolo incendio, subito domato dall’intervento dei vigili del fuoco. Se la polizia locale ha provveduto a mandare via i 6 abusivi, scatterà anche la riqualificazione ambientale dello spazio: il Comune di Bresso emetterà, nelle prossime ore, un’ordinanza alla proprietà dell’area dismessa per la sua messa in sicurezza e per il suo recupero urbano.