PARABIAGO (Milano), 8 ottobre 2017 - Scoppia la piscosi "brillantini" sui citofoni delle case. Da un paio di giorni rimbalzano un po' in tutto il Legnanese (da Legnano a Parabiago, da San Vittore Olona a Nerviano) alcune segnalazioni - con tanto di foto pubblicate sulle pagine facebook - di presunti nuovi segni lasciati dai ladri "porta porta" per comunicare tra loro. Dell'esistenza di un "codice" utilizzato da alcuni topi di appartamento se ne parla oramai da anni.

Qualcuno è convinto che si tratti solo di leggende metropolitane mentre per altri quei segni e simboli sono davvero evidenti e inequivocabili. Ed ora a quelle linee impresse sulle lastre dei citofoni, si sarebbero aggiunti appunto dei brillantini adesivi che celerebbero significati interpretabili dai malviventi. Per molti infatti si tratta di nuovi segnali che utilizzerebbero ladri per dare utili informazioni ai loro "colleghi" interessati a svaligiare un’abitazione. Citofoni “marchiati” con dei brillantini, quindi, che rappresenterebbero nuovi segni in codice. Pur invitando come sempre a prestare attenzione, le forze dell'ordine territoriali esprimono per ora scetticismo su quanto segnalato, non avendo trovato alcun riscontro che quei brillantini possano davvero essere un nuovo modo di comunicazione tra bande (o famiglie) di ladri. Forse quindi uno scherzo che sta dilagando in tutta la zona? Interrogativo, questo, per ora senza risposta.