Como, 17 giugno 2017 - Teresio Olivelli sarà beato. Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto riguardanti il martirio del Venerabile Servo di Dio, laico, ucciso in odio alla Fede in un lager il 17 gennaio 1945.

Nato a Bellagio ( Como) nel 1916, impegnato nelle organizzazioni cattoliche ma anche protagonista di un giovanile disegno di conciliazione del fascismo con la fede cristiana, nella seconda guerra mondiale è ufficiale degli alpini ed è inviato in Russia. Dopo l'8 settembre viene catturato e deportato dai tedeschi ma riesce a evadere e tornato in Italia entra nella Resistenza. Arrestato a Milano nell'aprile del 1944 finisce in un lager in Germania dove muore dopo aver tentato di difendere un altro deportato. Gli è stata attribuita la medaglia d'oro al valor militare; dal 1994 è stata aperta una causa di beatificazione e nel 2015 è stato dichiarato 'venerabile'. Ora il Papa ne ha riconosciuto il martirio per la beatificazione