Bergamo, 7 agosto 2017 - Omicidio attorno alle 16 di oggi, lunedì 7 agosto, a Bergamo. Secondo le prime informazioni, un giovane di 23 anni ha accoltellato a morte il patrigno, un uomo di 40 anni, dopo che in precedenza si era scagliato contro la madre, una donna moldava che è stata portata all'ospedale in gravi condizioni (ma non sarebbe in pericolo di vita).

Il giovane è stato arrestato dalla polizia. Il delitto si è consumato in un appartamento di una palazzina al civico 23 di via Nicola Bonrandi, in una zona residenziale della periferia di Bergamo nel quartiere Valtesse. La vittima è un italiano che aveva sposato la mamma del giovane. A dare l'allarme i vicini di casa, attirati dalle urla della donna, che è stata portata in ambulanza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è stata operata. Il 23enne non si è invece allontanato dall'abitazione, dove è stato fermato. Sul posto la polizia scientifica per i rilievi e il sostituto procuratore Emanuele Marchisio. Dai primi rilievi pare che il ragazzo, oltre al coltello, abbia utilizzato anche un martello per colpire a morte il patrigno.  L'aggressione è avvenuta in cucina, al culmine di una violenta lite.