Ranica (Bergamo), 16 marzo 2017 - Attimi di paura ieri pomeriggio a Ranica dove è stata messa a segno una rapina alla filiale della banca Monte Paschi di Siena, in via Zopfi. Il bottino, secondo una prima stima, ammonta a circa 20mila euro. È successo tutto intorno alle 16.15, poco prima della chiusura dello sportello al pubblico. In azione tre persone, con accento meridionale secondo i testimoni, armati di taglierino: per non lasciare impronte sembra indossassero anche dei guanti. Due di loro hanno fatto irruzione negli uffici come dei normali clienti, mentre il terzo complice è rimasto all’esterno a fare da palo. Per i dipendenti della banca sono stati momenti di terrore. Una volta all’interno i rapinatori si sono avvicinati al bancone e, brandendo un taglierino, hanno minacciato i cassieri per farsi consegnare il contante. A quel punto, prima di abbandonare l’istituto di credito, hanno rinchiuso nel bagno gli impiegati e il direttore della filiale. I dipendenti sono rimasti bloccati per oltre quindici minuti. L’allarme, infatti, è stato lanciato solo quando gli addetti sono riusciti a liberarsi.

Arraffato il contante, gli autori hanno guadagnato velocemente l’uscita e si sono allontanati facendo perdere le proprie tracce assieme al complice che li aspettava fuori. Pare che per la fuga sia stata utilizzato anche uno scooter Vespa, risultato poi rubato a Nembro pochi minuti primi di mettere a segno il colpo.