Bergamo, 10 ottobre 2017 - È fuori pericolo lo studente di 14 anni, di Levate, colpito da meningite batterica nella notte tra venerdì e sabato. La conferma è arrivata dall’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove il ragazzo è ricoverato nel reparto di Malattie infettive.Per sapere il ceppo esatto di appartenenza del batterio occorrerà però attendere ancora qualche giorno, quando arriveranno i risultati delle analisi in corso al Policlinico di Milano, il centro regionale di riferimento per questi casi.

Il 14enne frequenta il primo anno del’istituto tecnico commerciale “Belotti”, di Colognola. Ha iniziato a non sentirsi bene giovedì, tant’è che i genitori avevano deciso di tenerlo a casa. Ma nonostante l’assunzione di antiperitici, la febbre si è sempre mantenuta alta e così i genitori del 14enne hanno deciso di portare il figlio al pronto soccorso di Bergamo.

Qui i medici hanno rilevato che la febbre alta, i conati di vomito e il forte mal di testa erano i sintomi tipici della meningite. A quel punto i sanitari hanno ricoverato lo studente e domenica è arrivata la conferma che si trattava proprio di meningite. I compagni di classe, quelli della squadra di calcio, amici e insegnanti, per un totale di oltre un’ottantina di persone, sono stati subito sottoposti a profilassi per un caso di meningite batterica.