Quotidiano Nazionale logo
24 mar 2022

Colpito da una tubatura, è in gravi condizioni

Il cinquantenne stava lavorando nel cantiere del nuovo palaghiaccio di via Appiani a Varese

Un altro infortunio sul lavoro grave, ma fortunatamente non mortale, si è verificato ieri nel territorio varesino: ieri mattina un operaio di 50 anni è stato colpito da una tubatura in pressione di un impianto mentre stava lavorando nel cantiere del nuovo Palaghiaccio di via Andrea Appiani a Varese. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi dell’Areu, nel cantiere anche i funzionari di Ats Insubria, i carabinieri della Compagnia di Varese e i vigili del fuoco.

Le condizioni del cinquantenne sono apparse gravi, il colpo violento ricevuto gli ha causato un trauma al bacino e una frattura ad una gamba.

È stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Circolo di Varese e ricoverato in prognosi riservata, grave ma non in pericolo di vita. Sul posto i funzionari di Ats e i carabinieri hanno raccolto tutti gli elementi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto, da accertare anche che fossero garantite tutte le condizioni di sicurezza per il lavoratore. Nel cantiere è in fase di avanzata realizzazione il nuovo Palaghiaccio che sarà pronto per il mese di settembre. Ieri l’incidente che ha coinvolto l’operaio, il secondo grave infortunio sul lavoro nel Varesotto – provincia lombarda dove questa calamità pare inarrestabile – dall’inizio della settimana, un dato che preoccupa i sindacati.

R.F.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?