Whatsapp (fotowebgio)
Whatsapp (fotowebgio)

Comincia oggi, sabato 15 maggio, il conto alla rovescia verso il progressivo "spegnimento" di WhatsApp per gli utenti che non accettano i nuovi termini di utilizzo. Si tratta di spegnimento progressivo, perché la proprietà ha deciso di dare più possibilità agli utenti. In sostanza da qui a qualche settimana chi non ha ancora accettato riceverà dei promemoria che ricorderanno all'utente che se non accetta entro breve non potrà più utilizzare il servizio. Secondo la proprietà di WhatsApp, in Europa le nuove regole non dovrebbero causare quasi nessuna conseguenza, ma i riflettori sono accesi sulla privacy degli utenti. Che rischia di subire, secondo i Garanti, diverse violazioni.

Le nuove condizioni sarebbero dovute entrare in vigore già a febbraio, ma le numerose proteste degli utenti - e il passaggio di molti di loro a Telegram e a Signal - avevano convinto la società di Menlo Park a ritardarne gli effetti.  

Cosa cambia con le nuove regole? Immediatamente e visibilmente di fatto nulla. A subire modifiche - ed è questo ciò che preoccupa maggiormente - è la destinazione dei dati degli utenti. Dati sensibili. Dati che valgono molti soldi e che quindi ingolosiscono parecchio società come Facebook, che di WhatsApp detiene ormai il controllo. Le novità maggiori si dovrebbero avere tuttavia per gli utenti americani, mentre a quelli europei cambierà ben poco.

Cosa succede se non si aderisce? A spiegarlo è direttamente la proprietà della app agli utenti stessi: "Non potrai accedere all’elenco delle chat, tuttavia potrai rispondere alle chiamate e alle videochiamate in arrivo. Se hai abilitato le notifiche, potrai toccarle per leggere o rispondere ai messaggi, o richiamare in caso di chiamata o videochiamata persa". E più l'utente sceglierà di perseverare nella non accettazione delle nuove condizioni di utilizzo e più l'applicazione diventerà a poco a poco inutile: "Dopo alcune settimane con funzionalità limitate, non potrai ricevere chiamate in arrivo o notifiche e WhatsApp interromperà l’invio di messaggi e chiamate al tuo telefono".