Quotidiano Nazionale logo
15 mar 2022

Milano-Sanremo 2022, si corre sabato 19 marzo: orari, percorso e favoriti

La Classicissima di Primavera apre il calendario ciclistico delle grande corse internazionali. Partenza dal velodromo Vigorelli

featured image
Milano-Sanremo 2022

Milano - E' tempo di Milano-Sanremo, la prima grande corsa della stagione ciclisica internazionale che apre il calendario delle classiche momumento di primavera, con le grandi gare del Nord Europa in programma ad aprile.

Quelal in programma sabato 19 marzo sarà la 113esima edizione della Classicissima di Primavera che saluta due importanrti novità. Il passo del Turchino, nuovamente incluso nel percorso dopo due anni di assenza, e la partenza (ore 9.50) dallo storico velodromo Vigorelli. L'arrivo (tra le 15.30 e le 16) sarà quello tradizionale di via Roma nella Città dei Fiori, dopo 293 chilometri. 

Il percorso

La Milano-Sanremo si svolge sul percorso classico per più di 110 anni ha collegato Milano con la riviera di Ponente attraverso Pavia, Ovada e il passo del Turchino per scendere su Genova Voltri. Da lì si procede verso ovest attraverso Varazze, Savona, Albenga fino a Imperia e San Lorenzo al Mare dove dopo la classica sequenza dei Capi (Mele, Cervo e Berta) si affrontano le due salite inserite negli ultimi decenni: Cipressa (1982) e Poggio di Sanremo (1961). La Cipressa supera 5.6 chilometri al 4.1% per immettere nella discesa molto tecnica che riporta sull'Aurelia.

Gli ultimi chilometri

A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3.7 km a meno del 4% di media ma con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e quattro tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto tecnica su strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi, con e un susseguirsi di tornanti e di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km su lunghi rettilinei cittadini. Da segnalare a 850 m dall’arrivo una curva a sinistra su rotatoria e ai 750 m dall’arrivo l’ultima curva che immette sulla retta finale di via Roma.

I protagonisti

Al via ci saranno molti big, a caccia dell'eredità del belga Jasper Stuyven, vincitore dell'edizione 2021. Tra i nomi da tenere d'occhio, l'australiano Caleb Ewan,i belgi  Philippe Gilbert e Wout Van Aert, il francese Julian Alaphilippe, l'olandese Mathieu van der Poel e gli sloveni Primož Roglic e soprattutto Tadej Pogačar. Per quanto riguarda gli italiani, Elia Viviani, Filippo Ganna e Sonny Colbrelli sono alle prese con i postumi influenzali mentre Matteo Trentin è reduce da una brutta caduta alla Parigi-Nizza. Sixcuramente assente Vincenzo Nibali, non mancherà invece Alberto Bettiol.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?