Higuain
Higuain

Milano, 11 gennaio 2019 - I dolori rossoneri del giovane Gonzalo andranno avanti. Senza se e senza ma, fino alla sfida di Supercoppa Higuain sarà un giocatore del Milan, in seguito ogni scenario sarà possibile. Dopo le frecciate di Leonardo il clima è quello di un gelido silenzio, quasi un accordo matrimoniale tra moglie e marito che dormono sotto lo stesso tetto, ma in letti separati. Il giocatore, distratto dalla corte di Sarri e del Chelsea, si sta preparando per la gara di domani contro la Sampdoria di Coppa Italia e quella del 16 gennaio contro la sua ex squadra meditando la scelta migliore da prendere: il fratello agente Nicolas è a Londra e attende novità, anche se la Juventus non ha nessuna intenzione di forzare la mano. In casa Chelsea Marina Granovskaia si sta aprendo alla possibilità di ingaggiare un over 30 a patto però che la formula sia la stessa in uso al Milan, prestito con diritto di riscatto.

La Signora, dal canto suo, ha detto no grazie, impaurita dalla possibilità di un ritorno estivo di Higuain a Vinovo. I rossoneri non sono alla ricerca di un sostituto di Higuain e questo è un indizio sulla volontà del club di recuperare psicologicamente l'atleta: Piatek piace ma il Genoa non ha intenzione di farlo partire, mentre Morata è sul taccuino dell'Atletico Madrid. Lo scambio Morata-Higuain sembra complicato, il Milan non ha intenzione di lasciarlo andare perché sarebbe difficile sostituirlo. Senza dimenticare che il giocatore è in prestito dalla Juventus e il club rossonero non avrebbe nessun ritorno economico da un'eventuale partenza. Intanto gli obiettivi rimangono sempre gli stessi: dal regista (Sensi uno dei profili seguiti) a un esterno offensivo (Carrasco e Quincy Promes), ma con nessuna voglia di affondare il colpo.

Su Sensi i dubbi sono pochi: il giocatore gradirebbe il passaggio in rossonero e sarebbe disposto anche al prestito, ma è la distanza tra i due club a rimanere importante. Rimane viva la pista Sandro Tonali del Brescia, centrocampista classe 2000 che ha attirato su di sé tantissime big: il Milan lo monitora, l'idea sarebbe avere un'opzione per il futuro. In uscita non tramonta l'interesse del Lipsia su Calhanoglu (ma Gattuso ha detto no aduna sua cessione), mentre il giovane Bellanova, terzino in scadenza di contratto con i rossoneri, è conteso da Sampdoria, Atalanta e Bordeaux.