Alle 14 al Sinigaglia. Il Como ha una missione: battere l’Ascoli e difendere il secondo posto solitario

Il neo acquisto Gioacchini potrebbe scendere in campo se arrivasse il visto necessario. Davanti Gabrielloni e Cutrone .

Il Como ha una missione: battere l’Ascoli e difendere il secondo posto solitario
Il Como ha una missione: battere l’Ascoli e difendere il secondo posto solitario

In mezzo al vortice del calciomercato, Il Como riprende la corsa in campionato, contro l’Ascoli alle 14 al Sinigaglia. Partita non semplice contro i marchigiani in cerca di punti salvezza, ma gli azzurri devono confermare il secondo posto in solitario, mantenendo il punto di distacco dal gruppo inseguitore. Tranne Kone e Kerrigan, tutti gli altri sono disponibili, l’unico punto di domanda riguarda il nuovo acquisto Nicholas Gioacchini al quale manca ancora il visto per poter giocare. Ioannou è completamente recuperato e dovrebbe partire a sinistra al posto di Sala. Da decidere ancora se a destra partirà Curto o Cassandro, ma il primo è favorito. A centrocampo probabilmente si giocherà a tre dove verranno confermati Abildgaard Bellemo di interdizione e Da Cunha sulla sinistra. Verdi fuori dai titolari da due partite, dovrebbe partire dietro le punte. In attacco Gabrielloni e Cutrone, in caso di arrivo del visto Gioacchini, partirà al posto di Gabrielloni. "Dobbiamo partire aggressivi, come il primo tempo di Reggio Emilia - dice Roberts - l’Ascoli non merita la posizione di classifica attuale è molto più forte, lo ha dimostrato con il Bari".

(4-3-1-2): Semper; Curto, Odenthal, Barba, Ioannou; Abildgaard, Bellemo, Da Cunha; Verdi; Gabrielloni, Cutrone.