Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 mag 2022

LE CONTRADE: "IN VIRIDE SPES"

SAN DOMENICO

24 mag 2022
Da sinistra il gran Priore, il Capitano e la Castellana
Da sinistra il gran Priore, il Capitano e la Castellana
Da sinistra il gran Priore, il Capitano e la Castellana
Da sinistra il gran Priore, il Capitano e la Castellana

Anche in contrada San Domenico c’è tanta voglia di festeggiare il mese più importante dell’anno. nonostante il maltempo, l’organizzazione e la realizzazione della tradizionale cena gallica del giorno 7 non si è fermata, sfruttando i sotto i portici di Via de Gasperi; al motto di "Tremate, Obelix è affamato" i contradaioli, vestiti con abiti tradizionali e con in testa il tipico elmetto con tanto di corna, hanno degustato un menù a base di crostone lardo e miele, pollo con patate, stinco di maiale e dolce. non sono mancati, naturalmente, i cori, a testimonianza di una felicità ritrovata dopo il periodo di stop pandemico. non a caso, i presenti hanno commentato così: «con il foulard al collo, nel maggio legnanese, si torna a cantare».
Dopo la gallica, alla quale hanno partecipato 500 commensali, domenica 15 maggio San Domenico ha organizzato la picanha alla griglia, un taglio di carne tipico della cucina brasiliana. ovviamente, verso fine mese, si entra in pieno clima paliesco a partire con i cenini di contrada dal 20 maggio per arrivare con la giusta carica al palio 2022. anche i contradaioli di San Domenico fremono per la sfilata storica, in particolare i bambini, e il motivo è molto semplice, il tema assegnato è "giochi e popolani", con un nutrito gruppo di saltimbanchi, giocolieri e l’onnipresente Sputafuoco, attrazione che fa rimanere a bocca aperta i più piccoli perché, inutile dirlo, il loro impatto scenografico è veramente notevole, peculiarità che contraddistingue la contrada biancoverde dalle altre consorelle, infatti questi personaggi riescono ogni volta a creare stupore tra il pubblico, entusiasta e divertito da queste attrazioni. perché la sfilata, per i contradaioli che vi partecipano, è motivo di orgoglio e vanto di poter rappresentare la propria contrada negli istanti prima che precedono la corsa, ed è anche un’occasione per attualizzare le tradizioni legnanesi. «c’è voglia di tornare a divertirsi e di ritrovare quella socialità che ci è stata tolta da due anni di stop», esclama a gran voce un gruppo di adolescenti che abbiamo incontrato in Via nino Bixio, il cuore di San Domenico.

IN PILLOLE
IL SIMBOLO
due bande oblique e un cane con una torcia in bocca, entrambi di color bianco, il tutto in campo verde
I COLORI
Bianco e verde
ON-LINE
contradasanDomenico.it
VITTORIE AL PALIO
7
VITTORIE ALLA PROVACCIA
1

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?