A sinistra l’atleta lecchese Aksel Artusi tesserato per lo. Sporting Club Livigno
A sinistra l’atleta lecchese Aksel Artusi tesserato per lo. Sporting Club Livigno
Un grande Aksel Artusi ha centrato la medaglia d’argento ai campionati mondiali di skiroll. Performance di altissimo livello del giovane atleta lecchese, tesserato ormai da un paio di stagioni per lo Sporting Club Livigno, che, grazie ad una gara in rimonta, è riuscito a strappare un prezioso...

Un grande Aksel Artusi ha centrato la medaglia d’argento ai campionati mondiali di skiroll. Performance di altissimo livello del giovane atleta lecchese, tesserato ormai da un paio di stagioni per lo Sporting Club Livigno, che, grazie ad una gara in rimonta, è riuscito a strappare un prezioso secondo posto iridato, nella categoria Juniores, dietro all’inarrivabile ucraino Oleksandr Lisohor. Partito con buone chance di medaglia, in virtù delle vittorie ottenute in una 10 chilometri classica e in una 15 chilometri a skating di Coppa del Mondo, il diciassettenne Artusi non ha di certo tremato confermando di essere uno dei giovani italiani più talentuosi.

Quinto al primo intermedio, Aksel è stato capace di aumentare l’andatura e di scalare la graduatoria terminando la gara al secondo posto, a soli 12 secondi dalla medaglia d’oro Lisohor, ma rifilando 33 secondi al terzo della classe, il russo Nikita Smirnov. Medaglia sfiorata, invece, per la valtellinese Francesca Cola, tesserata per lo Sci Club Alta Valtellina, che ha conquistato il 4° posto finale nella prova delle Junior. Francesca, insieme alle compagne di team Maria Gismondi (poi quinta alla fine) e Laura Mortagna (poi ottava), è rimasta incollata alle più forti nella prima parte di gara, ma poi ha dovuto cedere il passo, conquistando comunque un’ottima quarta posizione, a un minuto e 14 secondi dalla vincitrice, la slovena Hana Mazi Jamnik, a 31 secondi dall’argento di Yuliya Astakhova e a 32 secondi dall’altra slovena Klara Mali.