Livigno, 31 ottobre - L’arrivo della festività di origine celtica Halloween si porterà via anche le quote agevolate della “Sgambeda”, apoteosi fondistica d’inizio stagione che il 2 dicembre a Livigno (SO) metterà in scena uno degli appuntamenti più sentiti del prestigioso circuito Visma Ski Classics, il quale racchiude le più grandi classiche dello sci di fondo. Ma tra il “dolcetto” o lo “scherzetto” si è ancora in tempo per scegliere il primo, iscrivendosi e sfruttando le quote agevolate di 85 euro entro e non oltre la giornata odierna.

I fondisti più temuti e rispettati del panorama mondiale inaugurano tradizionalmente la stagione degli sci stretti ai primi di dicembre in terra livignasca, ove la tecnica classica regna sovrana, con la partenza in centro al paese sino a sfiorare i boschi e le baite, e la Minisgambeda del 3 dicembre dedicata agli apprendisti dello sci di fondo a fare da gradito evento di contorno. Il comitato organizzatore fa inoltre leva sul concetto di “altitudine training” per chi desidera allenarsi ai 1816 metri di quota di Livigno, uno stimolo per chi fa dello sci di fondo un vero e proprio stile di vita. Il “Piccolo Tibet” raduna fuoriclasse ed amatori in una sfida lunga 35 km, pronti a ritrovarsi tutti assieme allo stadio del fondo di Livigno, e sin da metà ottobre è già possibile testare la propria condizione fisica grazie ad un anello di fondo realizzato mediante la tecnica dello ‘snowfarming’, ovvero la conservazione in estate della neve prodotta in inverno per renderla fruibile al momento opportuno, in concomitanza con l’arrivo della stagione invernale