Quotidiano Nazionale logo
19 mar 2022

"Servono interventi concreti, il settore è in forte crisi"

Registrato aumento del 100% del costo delle materie prime. Incerto il futuro delle aziende. molte rischiano la chiusura

Senza interventi urgenti rischiano di rimanere a secco anche gli allevamenti
Senza interventi urgenti rischiano di rimanere a secco anche gli allevamenti
Senza interventi urgenti rischiano di rimanere a secco anche gli allevamenti

Via libera dalla Commissione Agricoltura, montagna, foreste e parchi di Regione Lombardia alla risoluzione che prevede aiuti alle aziende agricole e al comparto agroalimentare. "Il documento che abbiamo licenziato oggi, - spiega Simona Pedrazzi, componente della commissione Agricoltura al Pirellone - vuole essere un segnale di vicinanza e supporto ad un settore, quello agroalimentare lombardo, che sta vivendo un momento drammatico, acuito ancor di più dall’escalation del conflitto tra Russia e Ucraina".

Le pesanti ripercussioni del continuo e incontrollabile aumento delle materie prime e dell’energia, coinvolgono tutti i comparti produttivi agricoli e della zootecnia. "I costi di produzione dei mangimi, ed esempio, secondo i dati forniti da Coldiretti Sondrio, nell’ultimo anno hanno registrato un incremento di circa il 30% mentre quelli dei concimi, addirittura del 100% - conclude Pedrazzi - A rischio chiusura sono moltissime aziende, che vivono con grandissima incertezza il proprio futuro". Per questo la Regione ha sollecitato il Governo ad adottare iniziative utili a reperire ulteriori risorse per la riduzione del carico fiscale e parafiscale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?