Paderno Dugnano (Milano), 14 marzo 2020 - "Sono Linus di Radio Deejay, ma soprattutto sono Linus cresciuto a Paderno Dugnano. Volevo salutare tutti gli abitanti di questa città dicendo che abbiamo tutti fatto stupidaggini nella vita e in particolare nelle ultime 20 giornate. Ora i giochi si fanno seri. State attenti, siate prudenti e state a casa!”. Sono le parole lanciate dal noto dj nel video messaggio per la campagna padernese #Io resto a casa, pensata dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Ezio Casati.

Un messaggio positivo al giorno sulla pagina Facebook del Comune, dopo il bollettino Ats con il numero dei contagiati. Ad aprire l'iniziativa ci ha pensato un'altra padernese, Annalisa Bergna, la giovane ricercatrice precaria, nello staff dell’Ospedale Sacco che è riuscito a isolare il ceppo del coronavirus: “Io e i miei colleghi con medici, infermieri e operatori sanitari stiamo lavorando per combattere il virus. È fondamentale che ciascuno di noi faccia la propria parte: diamoci una mano, restate a casa”. Dopo di lei i tre parroci della città hanno accetta l'invito del sindaco per dire che si può restare uniti anche a distanza. "Leggere, riflette, pregare, condividere anche nei piccoli gesti quotidiani", le parole dei preti. Un testimonial al giorno.