il corridoio centrale del nuovo ospedale (StudioNord)
il corridoio centrale del nuovo ospedale (StudioNord)

Garbagnate Milanese, 22 agosto 2014 - Ecco il nuovo ospedale di Garbagnate. Dopo tre anni di lavori che hanno impegnato mediamente 350 persone al giorno, la struttura sorge imponente, ma senza deturparla, nella grande pineta del parco delle Groane. E non a caso i progettisti hanno voluto definirlo «l’ospedale nel parco urbano». Ormai tutta la struttura, i cui lavori sono iniziati nell’agosto del 2011, è stata completata. Ora sono in corso i collaudi degli impianti e piccoli lavori di rifinitura e se non ci saranno intoppi burocratici il moderno complesso ospedaliero dovrebbe diventare operativo con l’inizio del nuovo anno. Il finanziamento per la costruzione del nuovo ospedale è inserito nell’ambito del progetto regionale denominato «Realizzazione di un sistema ospedaliero a rete» approvato nel luglio del 2009 e che prevede un importo complessivo di circa 159.420.000 euro.

Nel nuovo ospedale confluiranno le attività presenti nell’esistenze complesso di Garbagnate, integrate da prestazioni specialistiche riabilitative. Il fabbricato è organizzato secondo tre livelli fuori terra e tre piani interrati. Di questi ultimi uno sarà dedicato ai servizi generali come mensa, centro elaborazione dati, magazzini ed aree di diagnosi e cura: psichiatria, endoscopia, pronto soccorso, radiologia, farmacia, laboratorio analisi, anatomia patologica. Nei piani superiori aree ambulatoriali, di degenza, di riabilitazione, le sale parto e operatorie e la terapia intensiva. All’ingresso è prevista una reception. All’interno ci sono percorsi per visitatori, utenti esterni, malati interni trasportati in barella. I posti letto previsti sono 539 compresi quelli tecnici, 7 sale operatorie, 5 sale parto, 8 letti di terapia intensiva, 4 di unità cure coronariche e circa 1.000 parcheggi.