L’incontro tra gli agenti e i dirigenti
L’incontro tra gli agenti e i dirigenti

Stradella (Pavia), 11 gennaio 2018 - Uno su cinque irregolare, per vari motivi dai più seri (e preoccupanti) tipo assicurazione e revisione veicolo, a documenti non in regola e mancata osservanza delle rigide norme sui tempi di guida e riposo. Parliamo dei bus utilizzati per le gite o escursioni scolastiche. Ieri, a Stradella, nella sede della Polstrada, la responsabile provinciale, vice questore Luciana Giorgi ha incontrato, nell’ambito di un’attività di collaborazione attivata con le istituzioni scolastiche, i dirigenti di una ventina di istituti dell’Oltrepo, da Voghera a Santa Maria della Versa. Obiettivo: garantire la massima sicurezza in questo ambito e prevenire criticità o peggio ancora disastri capitati, per fortuna non in provincia di Pavia, anche in epoca recente.

I dati forniti dalla Giorgi sono eloquenti: nel 2018 la Polstrada, a livello provinciale (Pavia, Vigevano, Voghera e Stradella) ha effettuato 147 controlli su mezzi impegnati per gite scolastiche ed in 23 casi sono state rilevate delle irregolarità. Il caso più eclatante si era verificato a Siziano, nel Pavese, dove era stata disposta anche la sostituzione dell’autista incaricato perché trovato in condizioni psico-fisiche alterate. «Lo scambio di informazioni fra responsabili delle scuole e enti come la Polstrada incaricata dei controlli può essere un efficace deterrente per scongiurare rischi – ha detto la responsabile provinciale della Polstrada – controlli che possono essere richiesti ogni qualvolta lo si ritenga necessario a scopo preventivo e per garantire la dovuta tranquillità delle famiglie degli alunni e degli stessi operatori della scuola che agiscono come accompagnatori».

La Polstrada ha creato una banca dati delle società di trasporto persone con bus e individuato una “lista nera” di chi, per varie ragioni, è da ritenersi meno o addirittura poco affidabile. Questa lista non è top secret, ma, in maniera riservata e discreta, accessibile ai presidi o dirigenti scolastici in modo che possano valutare meglio a chi affidare il servizio. Ci sono anche alcuni fattori di cui tener conto: quando si propone per il servizio bus per gite scolastiche un’azienda che arriva da fuori regione, meglio indagare, soprattutto se a prezzi troppo bassi. Giovedì prossimo un analogo incontro fra Polstrada e dirigenti scolastici si terrà a Pavia per le scuole del capoluogo e del Pavese. Prima di Stradella un altro simile appuntamento era andato in scena a Vigevano per le scuole della Lomellina.