Quotidiano Nazionale logo
25 ott 2018

Il dosso che produce elettricità al passaggio delle macchine arriva in autostrada

Il sistema made in Brianza dell'azienda Underground Power sarà montato nella corsia Telepass al casello di Cordignano in provincia di Treviso

fabio lombardi
Il casello di Cordignano
Il casello di Cordignano

Monza 25 ottobre 2018 - Passi in automobile e fai funzionare (gratis) la lavatrice di un residente nei dintorni. Sembra fantascienza, ma non lo è. Per ora, però, il transito delle macchine permetterà di alimentare un casello autostradale. Di preciso una corsia Telepass della barriera di Cordignano, in provincia di Treviso. A renderlo possibile sarà il dosso energetico Lybra. Un’idea nata una decina di anni fa dall’intraprendenza di alcuni amici/studenti brianzoli, e oggi diventata realtà. «Sarà il primo impianto di questo genere installato in autostrada al mondo», spiega Andrea Pirisi, amministratore unico di Up (Underground Power).

Il sistema è semplice. Le auto passano su un dosso, simile a quelli che si trovano sulle nostre strade per rallentare le auto, ma sotto c’è un meccanismo che sfruttando la compressione del peso delle vetture in transito trasforma l’energia cinetica in energia elettrica pronta per essere utilizzata. Uno strumento che ottiene un triplice risultato: recupera energia, diminuisce l’inquinamento e aumenta la sicurezza stradale.

I progetto al casello di Cordignano è stato presentato nei giorni scorsi e, ottenuti tutti i permessi necessari, sarà montato e operativo, si spera, nel primo semestre del 2019.

«Come detto saranno installati due impianti in grado di produrre ciascuno 15mila chilowatt/ora (kwh) al giorno. In totale 30mila kwh. Un’energia, per fare un esempio, pari al consumo annuo di 10 famiglie», spiega Pirisi. Dal casello di Cordignano transitano in media 6.000 veicoli al giorno.

Un progetto che coinvolge Intermatica e Autovie Venete. Underground Power - UP, è una startup nata nel 2011 e pluripremiata nel settore dell’energia rinnovabile anche dal ministero dell’Ambiente che l’ha selezionata come una delle 10 piccole e medie imprese Italiane più promettenti nel settore del CleanTech. Intermatica è invece per UP il Partner commerciale ideale grazie alla sua attenzione verso le nuove tecnologie, lo sviluppo e l’integrazione di queste.

E quello di Cordignano non sarà il primo Lybra piazzato in Italia. Un dosso energetico è già stato installato nel parcheggio di un centro commerciale Auchan di Rescaldina, in provincia di Milano, mentre un altro sta per diventare operativo in una simile struttura commerciale nel Vicentino. «Una delle sfide più significative che ci troviamo ad affrontare a livello globale è come trasformare le nostre città in ambienti intelligenti e sostenibili, poiché in esse si consuma il 70% dell’energia totale prodotta. Dopo molti anni di duro lavoro, sia in laboratorio che sul campo, siamo finalmente in grado di testare il nostro prodotto in una situazione di funzionamento ideale, la barriera autostradale, e siamo convinti che i risultati di questo progetto pilota porteranno benefici all’ambiente e ai nostri partner, cambiando il modo con cui guardiamo il mondo dell’energia e dell’innovazione», ha concluso Pirisi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?