Monza, 11 Luglio 2018 - Il Tribunale di Monza ha condannato a 8 anni di reclusione per violenza sessuale Massimo Covella, 55 anni, titolare di due centri estetici a Pessano con Bornago e Cavenago, accusato di avere abusato sessualmente di almeno 4 alunne tra i 15 e i 17 anni di due scuole professionali monzesi durante gli stage lavorativi. I giudici hanno anche condannato l'imputato a non lavorare in luoghi frequentati da minorenni e al pagamento di provvisionali sui risarcimenti dei danni da 5 a 20 mila euro alle vittime parti civili al processo. Dal canto suo Massimo Covella, arrestato lo scorso luglio dagli uomini del Commissariato di polizia di Stato di Monza, nega decisamente le accuse. L'imputato sostiene che non faceva lui da tutor alle stagiste nei suoi centri estetici, ma le direttrici dei centri da lui nominate come responsabili. E se è capitato qualche volta che anche lui si offrisse da 'cavia' facendosi massaggiare dalle studentesse, le tutor erano sempre presenti.