Quattro scuole all’esame di sostenibilità

L'Amministrazione di Monza investe 600mila euro per migliorare le prestazioni energetiche e creare laboratori e spazi pubblici nelle scuole primarie Omero e Rodari e nelle medie Pertini e Zucchi. Interventi di efficientamento energetico anche nelle scuole Zara e Nazario Sauro. Inizio lavori previsto nel 2025.

Quattro scuole all’esame di sostenibilità
Quattro scuole all’esame di sostenibilità

Novità in arrivo per le scuole primarie Omero e Rodari e per le medie Pertini e Zucchi. I lavori previsti nelle due elementari di San Rocco miglioreranno del 30% le prestazioni energetiche e porteranno alla creazione di laboratori e di una sala polifunzionale utilizzabile anche dal quartiere. Nell’ottica di una sviluppo urbano sostenibile sono impostati anche gli interventi nelle scuole Zara e Nazario Sauro, oggetto di interventi di efficientamento energetico. I quattro plessi scolastici - che fanno riferimento all’Istituto comprensivo statale Koiné - diventano così un “laboratorio” dove realizzare un sistema di servizi e spazi pubblici con il coinvolgimento diretto di studenti, insegnati, dirigenti scolastici e degli abitanti del quartiere. Il progetto prevede anche interventi sulla mobilità dolce e sugli spazi verdi del quartiere. L’inizio dei lavori di è previsto nel 2025.

Per quanto riguarda, invece, la Rodari e la Zucchi, l’intervento che impegna complessivamente 600mila euro consiste nella posa, in entrambe le scuole, di controsoffitto antisfondellamento realizzato con lastre in gesso e nella posa di una rete in materiale fibrorinforzato. Questa soluzione è stata pensata per scongiurare definitivamente il distacco e la successiva caduta della parte inferiore dei solai. L’inizio dei lavori è previsto la prossima estate, per concludersi in autunno. "Che si tratti d’interventi volti all’efficientamento degli edifici o di manutenzioni straordinarie – afferma l’assessore ai lavori pubblici Marco Lamperti – i lavori sui plessi scolastici restano una priorità per l’Amministrazione, da proseguire intercettando fondi e investendo dal bilancio".