Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
7 mag 2022

Ecco il bastone pipistrello per ciechi

Lo hanno donato i Lions a un giovane non vedente dell’Uici: permette di intercettare gli ostacoli a distanza

7 mag 2022
cristina bertolini
Cronaca
Il Bel, “bastone pipistrello”, donato a Gianluca Russo, consigliere della sezione Uici
Il Bel, “bastone pipistrello”, donato a Gianluca Russo, consigliere della sezione Uici
Il Bel, “bastone pipistrello”, donato a Gianluca Russo, consigliere della sezione Uici
Il Bel, “bastone pipistrello”, donato a Gianluca Russo, consigliere della sezione Uici
Il Bel, “bastone pipistrello”, donato a Gianluca Russo, consigliere della sezione Uici
Il Bel, “bastone pipistrello”, donato a Gianluca Russo, consigliere della sezione Uici

di Cristina Bertolini

A Monza arriva Bel, il “bastone pipistrello” provvisto di radar che aiuta i non vedenti a evitare gli ostacoli, anche a distanza. È un dono speciale ricevuto nei giorni scorsi da Gianluca Russo, giovane non vedente, consigliere della sezione Uici (unione italiana ciechi) monzese. In occasione dell’assemblea dell’Unione italiana dei ciechi e degli Ipovedenti di Monza che si è svolta al Dehon, il Lions Club Monza Parco ha donato a Gianluca il Bel (Bastone Elettronico Lions). Si tratta di un dispositivo progettato con un’impugnatura ergonomica che, tramite un fascio di ultrasuoni, rileva ostacoli fino a 4 metri di distanza. La persona non vedente riceve una vibrazione su di un dito che gli permette di scoprire in anticipo gli ostacoli ed evitarli. Grazie a quel bastone elettronico che emette vibrazioni radar simili a quelle di un pipistrello, può muoversi in modo ancora più autonomo e sicuro rispetto a quanto già succede con il bastone bianco. Questo sistema “radar” che simula il comportamento dei pipistrelli, è inserito nel manico e fa sì che la vibrazione diventi sempre più insistente con l’avvicinarsi all’ostacolo: il tempo che il segnale impiega a ritornare indietro, fornisce la misura della distanza che intercorre tra il non vedente e l’ostacolo. La vibrazione rileva anche intralci verticali, sino a un metro e ottanta di altezza, come per esempio i rami degli alberi sporgenti sui marciapiedi ed emette vibrazioni di diversa entità. Quindi mentre il classico bastone bianco permette alla persona non vedente di intercettare ed evitare ostacoli presenti sul terreno quando li tocca con il bastone, il Bel permette di evitare anche gli ostacoli verticali con anticipo.

"Un grazie immenso ai Lions - commenta Silvana Oliva, presidente dell’Uici di Monza - sempre sensibili ai nostri bisogni. Da anni ci sostengono con i progetti dei cani guida, Libro parlato, raccolta occhiali usati, campagna di prevenzione dell’ambliopia ai bambini nelle scuole". Alla consegna di Bel erano presenti, fra gli altri, Sergio Pozzi presidente del Lions Club Monza Parco e Roberto Pessina responsabile distrettuale del Comitato cecità e ipovisione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?