Il giardino di Cornate d'Adda
Il giardino di Cornate d'Adda

Cornate d'Adda (Monza e Brianza) - Un mare di crucus, tulipani, narcisi, muscarì e altre varietà di bulbose. Sessantamila fiori a bulbo piantati in un terreno lungo la Strada costiera, tra il campo da golf di Cornate d’Adda e il centro commerciale Il Globo di Busnago. Si chiama “Fioriranno 2018” ed è un “you-pick garden”. Un grande giardino fiorito dove si può andare ad ammirare un manto colorato da tutte le tinte dell’arcobaleno: giallo, rosso, arancione, violetto, più altre varianti cromatiche e il bianco. Si possono anche fotografare e raccogliere i fiori. L’evento Fioriranno, il primo di questo genere in Brianza, è nato sull’onda del successo del campo di tulipano di Cornaredo. "Ma non solo per quello", racconta Nicolò Maggioni, agronomo di 28 anni, autore del parco dei bulbi insieme alla sorella Tecla, biologa, di tre anni più giovane. "In realtà l’idea di seminare sessantamila fiori si deve a un mix di cose. Dopo la laurea ho lavorato per 3 mesi in Coldiretti, a Milano, e li mi sono accorto di quanti giovani si sono avvicinati all’agricoltura in modo innovativo. Anche io volevo realizzare qualcosa di speciale. Ecco, il campo di bulbi prende il via dal desiderio di far avvicinare tutti alla pratica del you-pick, cioè del “tu raccogli”. 

Nicolò arriva da una famiglia di agricoltori "i miei nonni lavoravano i campi. Per me è un piacere proseguire l’attività di famiglia". Da ieri curiosi, famiglie, amanti della natura possono immergersi in un campo colorato coperto da tulipani di ogni colore ma anche da narcisi e crocus e altre bulbose. "Abbiamo dovuto posticipare l’apertura perché le basse temperature di queste settimane non hanno favorito la fioritura. Ma adesso ci siamo e tra qualche giorno avremo anche i tulipani". Su un lato del giardino fiorito c’è anche un orto aromatico, dove ortaggi e piante sprigionano la loro armonia di profumi. Si può entrare in un’area didattica per lezioni gratuite, laboratori e delle altre attività legate all’agricoltura: "Abbiamo arredato una zona food-truck con tavoli e sedie dove mangiare".

Una buona occasione per chi è alla ricerca di un modo alternativo di passare la Pasquetta. Il campo resterà aperto per 3, forse 4 settimane ogni giorno dalle 9 alle 17.30. L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 5 anni, pagano 3 euro tutti gli altri. "Una volta entrati si può passeggiare e fotografare. Il biglietto dà la possibilità di ricevere in omaggio 2 fiori da raccogliere durante la visita". Ogni fiore in più si porta via a 1 euro. "I fiori a bulbo – spiega Nicolò - si raccolgono facilmente afferrando il gambo alla base e tirando in modo delicato verso l’alto. In ogni caso, all’ingresso il personale darà consigli su come fare per non danneggiare il fiore". Non sarà possibile raccogliere i bulbi, "ma nel caso rimanessero attaccati al gambo del fiore non c’è da preoccuparsi, saranno rimossi da noi prima di incartare i fiori".