AutAcademy diventa adulta. La srl esporta inclusione grazie a formazione e lavoro

In due anni la scuola ospitata a Cascina Frutteto ha preparato 25 ragazzi autistici dai 16 ai 29 anni avviato 19 tirocini, attivato un servizio civile e portato alla firma 7 contratti di occupazione.

AutAcademy diventa adulta. La srl esporta inclusione grazie a formazione e lavoro

AutAcademy diventa adulta. La srl esporta inclusione grazie a formazione e lavoro

AutAcademy cresce e, da scuola di formazione per giovani con spettro autistico, diventa azienda per inclusione lavorativa. AutAcademy è un progetto al suo terzo anno di vita, nato dall’idea dell’imprenditore Fabio Gadina e dalla psicologa Simona Ravera, che nel 2022 hanno raccolto il bisogno espresso dalla famiglia Perego per il figlio Alessandro che non avrebbe avuto futuro dopo la scuola.

Grazie a un bando della Provincia di Monza e Brianza, con fondi regionali, alla Scuola agraria del Parco di Monza hanno creato una serie di corsi di formazione nell’ambito informatico, artistico (produzionee di mosaici e ceramiche) e della manutenzione e cura del verde, settore di elezione della scuola agraria. Obiettivo: accompagnare in un processo di formazione, lavoro e autonomia giovani adulti autistici, a cura di psicologi, docenti e tutor. Da maggio si aggiungerà anche il corso di cucina e sala. In due anni AutAcademy ha formato 25 ragazzi autistici dai 16 ai 29 anni, avviato 19 tirocini lavorativi, attivato 1 servizio civile, portato alla firma 7 contratti di lavoro. AutAcademy ha studiato con Docebo (piattaforma di apprendimento online) quali fossero i bisogni delle aziende, per creare percorsi di formazione ad hoc per i suoi studenti. Docebo ha una particolare attenzione per l’inclusione della neurodivergenza (la caratteristica delle persone con autismo). Così AutAcademy ha individuato ruoli adatti, ma qualificati per le persone autistiche. "Ma non bastava – spiega Gadina – abbiamo dovuto costituirci in società, per firmare contratti e affittare immobili per iniziative. Da qui l’idea della srl, come impresa sociale che sta partendo in questi giorni, che venderà corsi di formazione secondo il modello AutAcademy e poi offrirà servizi informatici di cybersecurity, dopo aver formato i nostri ragazzi. Stiamo anche dando forma a Casa Tommaso, a Macherio, una struttura in cui ospiteremo per fine settimana o progetti settimanali giovani autistici, per dare sollievo alle famiglie e offrire ai ragazzi momenti di autonomia". La nuova società di impresa sociale AutAcademy Srl verrà presentata nell’ambito del convegno di martedì 19, allo Sporting club, dal titolo “Autismo e lavoro“.

"Abbiamo anche presentato un’interrogazione all’Unione europea – conclude Gadina – per il riconoscimento delle imprese sociali come srl, per ottenere adeguati sgravi fiscali e sociali, senza i quali non siamo competitivi sul mercato".