Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2021

Biden: "Il 4 luglio sarà il giorno dell'Indipendenza dal Covid"

Il discorso alla nazione in occasione del primo anniversario dall'inizio della pandemia: "Ho bisogno che vi vacciniate quando è il vostro turno"

epa09068945 US President Joe Biden delivers a nationally televised address to the nation on the one-year anniversary of the COVID-19 pandemic shutdown in the East Room of the White House in Washington, DC, USA, 11 March 2021.  EPA/Chris Kleponis / POOL
Joe Biden durante il discorso alla nazione

Whashington - Il 4 luglio come giorno dell'"indipendenza" dal Covid. O almeno data simbolo per un inizio di normalità. E' stato un discorso alla nazione di speranza e cautela quello che Joe Biden ha pronunciato in diretta tv in occasione del primo anniversario dell'inizio della pandemia. "Un anno fa fummo colpiti da un virus che fu affrontato col silenzio e si diffuse incontrollato. Fu negato per giorni, settimane, mesi". Biden sceglie di di cominciare così, non risparmiando una critica implicita al suo predecessore. Poi un pensiero ai 500mila morti per Covid negli Stati Uniti: "Abbiamo avuto più vittime di quelle della prima e seconda guerra mondiale, della guerra del Vietnam e dell'11 settembre messe insieme". 

Una luce in fondo al tunnel

"Cercare la luce nelle tenebre è molto americano ed è quello che l'America ha fatto" nell'ultimo anno, ha proseguito poi il presidente, che è al 50esimo giorno in carica, snocciolando un po' di numeri in merito alla vaccinazione. Gli Usa sono "sulla strada di raggiungere l'obiettivo di 100 milioni di vaccinazioni nei primi sessanta giorni della mia amministrazione". Per proseguire sulla strada giusta, Biden ha annunciato che ordinerà agli stati, ai territori e alle tribù Usa di rendere tutti i cittadini adulti candidabili a ricevere il vaccino anti-Covid entro il primo maggio, abolendo le priorità di età e categoria, un passo che potrebbe consentire piccoli assembramenti per la ricorrenza dell'Independence Day il 4 luglio.

Al momento sono circa 62 milioni e 500mila i cittadini americani che hanno ricevuto la prima dose, quasi 33 milioni quelli che sono vaccinati completamente. Biden ha evocato la prospettiva di "giorni migliori in futuro". "Non mi arrenderò finché non avremo sconfitto questo virus. Ma ho bisogno di voi, del popolo americano. Ho bisogno che ogni americano faccia la sua parte". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Joe. "Ho bisogno che vi vaccinate quando è il vostro turno e quando avrete l'opportunità di farlo'', ha proseguito. Ha anche ammonito che "la battaglia contro la pandemia è lontana dall'essere terminata". L' America sta tornando, ha incoraggiato ma - ha avvisato - "se non resteremo vigili potremmo dover reintrodurre le restrizioni, cosa che non vogliamo". 

No all'odio contro i cittadini asiatici 

Nel suo discorso in diretta tv Biden ha anche condannato l'aumento dei crimini d'odio contro gli asiatici americani dopo l'inizio della pandemia. "Gli odiosi crimini d'odio contro gli asiatici americani che sono stati molestati, incolpati e additati come capri espiatori sono sbagliati, è anti americano e questo deve finire". 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?