Operazioni di soccorso alla miniera Listvyazhnaya
Operazioni di soccorso alla miniera Listvyazhnaya

Kemerovo (Russia) - E' di nove morti e decine di feriti il bilancio, provvisorio, di un grave indidente avvenuto questa mattina nella miniera di carbone Liztvyazhnaya, in Russia, nella città siberiana di Kemerovo.

A causare l'incidente è stata un'esplosione avvenuta a 250 metri di profondità.  Nella miniera si trovavano 285 persone, 237 delle quali sono state riprotate in superficie dalle squadre si soccorso. In 43 risultavano ferite, di cui 4 in gravi condizioni, e sono state ricoverate in ospedale. Risultano ancora 48 persone intrappolate nel sottosuolo e nove di esse sono state trovate morte ma il bilancio, purtroppo, è destinato a salire. Secondo quanto riferito dal governatore della regioen di Kemerovo, Sergei Tsivilev, nella miniera sono attualmente al lavoro 19 squadre di soccorso: 154 soccorritori stanno controllando ogni passaggio. Presumibilmente, i minatori rimasti intrappolati all'interno della miniera si trovano in due aree remote e non c'è alcun contatto con loro. Quasi la metà dei 40 chilometri di tunnel è già stata ispezionata.

La miniera di carbone Listvyazhnaya

 Al momento dell'incidente, stamattina,è stato rilevato fumo in un pozzo di ventilazione della miniera. Il comitato investigativo russo ha aperto un'indagine penale con l'accusa di violazione dei requisiti di sicurezza industriale in impianti industriali pericolosi, causa di morte per negligenza. La procura regionale ha avviato un controllo del rispetto delle leggi sul lavoro e sulla sicurezza industriale.