Quotidiano Nazionale logo
4 apr 2022

Biden rivela chi è per lui oggi l'uomo più pericoloso del mondo. E non è Putin

E dopo la strage di Bucha il presidente Usa chiede un processo per crimini di guerra contro lo zar e annuncia il doppio binario: più armi a Kiev e sanzioni a Mosca

epa09870308 US President Joe Biden speaks to members of the press after arriving at Fort Lesley J. McNair in Washington, DC, USA, 04 April 2022.  EPA/Ting Shen / POOL
Il presidente americano Joe Biden

Washington - Il presidente americano Joe Biden ha chiesto l’avvio di un processo per crimini di guerra nei confronti del presidente russo Vladimir Putin in relazione a quello che sta accadendo a Bucha, che è ‘’scandaloso’’. Definendo Putin un uomo ‘’brutale’’, Biden ha aggiunto che ‘’tutti hanno visto quello che sta accadendo a Bucha’’. ‘’Penso che sia un crimine di guerra’’ il massacro di civili a Bucha, ha aggiunto Biden, dicendosi intenzionato ad applicare ‘’ulteriori sanzioni’’ alla Russia.

“Dobbiamo continuare a fornire all‘Ucraina le armi di cui ha bisogno“, detto Biden, sostenendo che «bisogna ricostruire tutti i dettagli di quello che è accaduto e tenere un processo per crimini di guerra» contro la Russia.«Sono stato criticato per avere chiamato Putin un criminale di guerra. Abbiamo visto cosa è successo a Bucha, e questo lo conferma . Dobbiamo raccogliere tutte le informazioni a riguardo e continuare a fornire armi all‘Ucraina per proseguire la lotta affinché possiamo avere tutti i dati e andare avanti con un processo per crimini di guerra».

Gli Stati Uniti chiederanno poi all‘Assemblea generale delle Nazioni Unite di sospendere la Russia dal Consiglio per i diritti umani di Ginevra. Lo ha annunciato l‘ambasciatrice americana all‘Onu Linda Thomas-Greenfield in risposta agli orrori di Bucha, mentre l‘amministrazione Biden sta discutendo l‘inasprimento della sanzioni a Mosca. «Le immagini di Bucha e la devastazione in tutta l‘Ucraina impongono ora che alle parole seguano i fatti», ha scritto Greenfiled in un tweet. 

La Russia è al suo secondo anno di un mandato di tre all‘interno del Consiglio, ma con un voto dei due terzi dell‘Assemblea dell‘Onu può essere espulsa «per gravi e sistematiche violazioni dei diritti umani». «Non possiamo permettere a uno Stato membro che sta sovvertendo ogni principio che ci sta a cuore di continuare a partecipare» al consiglio, ha affermato l‘inviata Usa. 

«La Russia non dovrebbe avere una posizione di autorità in quell‘organismo, né dovremmo consentire alla Russia di utilizzare il suo seggio nel Consiglio come strumento di propaganda» ha sottolineato. Intanto Mosca ha chiesto per oggi una riunione del Consiglio di sicurezza «per discutere la provocazione dell‘esercito ucraino a Bucha», secondo quanto riferito dalla portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova sul suo canale Telegram. 

«Ieri - ha scritto - l‘attuale presidente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, la Gran Bretagna, agendo secondo le sue peggiori tradizioni, ha rifiutato ancora una volta di dare il consenso a tenere una riunione del Consiglio di Sicurezza su Bucha. Oggi, la Russia chiederà ancora una volta che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite si riunisca in sessione per discutere le provocazioni criminali dei militari ucraini e dei radicali in quella città». 

Infine una curiosità:  Joe Biden rivela chi per lui è l’uomo più pericoloso del mondo. E non è Putin, bensì Rupert Murdoch, il fondatore della tv repubblicana Fox News. La rivelazione un libro di prossima uscita dei giornalisti del New York Times, Jonathan Martin e Alexander Burns, in cui viene rivelato che il presidente considera Fox News, di cui Murdoch è il fondatore, “una delle forza più distruttive degli Stati Uniti”. Nel libro, di cui Cnn anticipa degli estratti, si specifica che il presidente descrive l’emittente conservatrice americana come “un torrente di programmi” contrari alla sua amministrazione “che alimentano lo scetticismo contro i vaccini e disseminano le teorie complottiste più sfrenate sugli attacchi del 6 gennaio al Congresso”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?