Oktagon, combattimento a Milano

Assago, 8 aprile 2015 - C’è un famoso detto che recita: «La serietà e la qualità pagano sempre». Detto che si incarna perfettamente con la filosofia di Oktagon, gala europeo degli sport da combattimento che si terrà sabato al Forum di Assago, a partire dalle 18.15, e che quest’anno festeggerà la 20esima edizione. «Ormai è un appuntamento entrato nel cuore sportivo dei milanesi – sottolinea Carlo Di Blasi, organizzatore della kermesse, stamattina in regione Lombardia -. Un evento che siamo sicuri saprà offrire ai dodicimila del FilaForum ancora una volta grande spettacolo». Quattro le fasi che riempiranno le quasi sei ore di show ininterrotto: subito una prima parte dedicata alla Savate Pro, la boxe francese, con due titoli italiani, oltre le finali nazionali di Oktagon nella thaiboxe fight code rules, l’ex K1.

Poi la riproposizione di «Made in Thailand», la sfida tra Italia e Thailandia imperniata sulla tradizionale arte della muai thai, quindi i grandi scontro di K-1 rules (kickboxing) del nuovo torneo «Venum Victory World Series», competizione slam ad eliminazione diretta con semifinali e finali riservato a due categorie di peso più le supersfide di Armen e Giorgio Petrosyan: «Si annuncia una serata indimenticabile – conclude Di Blasi -, con il match d’addio di Sak Kaoponlek, il ritorno sul ring da italiano di Giorgio Petrosyan e quello per il titolo mondiale ISKA di Armen Petrosyan saprà conquistare il grande pubblico di Assago ed i milioni di telespettatori che seguiranno l’evento in ogni parte del mondo». La grande novità di quest’anno, infatti, sarà che per la prima volta Oktagon sbarcherà su DMAX (Canale 52 del digitale terrestre, Sky canali 136 e 137) dove l’evento sarà trasmesso in oltre 60 paesi, mentre l’esclusiva italiana sarà il prossimo sabato 25 aprile dalle 23.