ILARIA CHECCHI
Milan

Milan, con il Napoli Pioli potrebbe tornare al vecchio modulo

Per il big match contro i partenopei il Diavolo potrebbe schierarsi con il 4-2-3-1: senza Kalulu spazio a Calabria

Stefano Pioli

Stefano Pioli

Milano, 28 marzo 2023 – Pioli torna all’antico, o almeno ci sta pensando: in vista del big match di domenica sera al “Maradona” di Napoli contro la corazzata di Spalletti, infatti, il Diavolo potrebbe tornare 4-2-3-1 con cui i rossoneri hanno vinto lo Scudetto nella passata stagione. Il passaggio alla difesa a tre attuato dopo il 2-5 casalingo contro il Sassuolo ha portato più compattezza al Milan, ma se all'inizio i risultati hanno dato ragione alla scelta fatta dal tecnico emiliano, nelle ultime prestazioni la squadra ha iniziato di nuovo a scricchiolare: a dare maggiore valore al possibile ritorno al passato si è aggiunto l’infortunio di Pierre Kalulu con la Nazionale Under 21 francese.

Il modulo

Il difensore rossonero sarà sicuramente out domenica contro il Napoli, e per ridurre il distacco di 23 punti dalla squadra di Spalletti Pioli potrebbe attuare delle variazioni: con il ritorno alla difesa a quattro e l'assenza del numero 20, il ruolo di terzino destro sarà sicuramente ricoperto da capitan Davide Calabria, con il recuperato Florenzi come prima alternativa, mentre i tre centrali rimasti (Tomori, Thiaw e Kjaer) si giocheranno i due posti disponibili, con l'inglese favorito per essere affiancato da uno degli altri due. Se la difesa dovesse rimanere a 3, è quasi certo l'utilizzo di Kjaer con Thiaw e Tomori. Per il resto, con il 4-2-3-1, Leao (che ha ritrovato il gol dopo 71 giorni con la Nazionale portoghese nella sestina rifilata al Lussemburgo) dovrebbe partire nuovamente largo a sinistra, posizione a lui più congeniale dove ha dimostrato di essere più pericoloso.

Con il ritorno del portoghese in quella posizione, si ricomporrebbe anche la coppia con Theo Hernandez a sinistra, mentre nel ruolo di trequartista spazio quasi sicuramente a Rade Krunic che dovrà dispensare i suoi inserimenti in area ma dare anche supporto in fase difensiva alla coppa Tonali-Bennacer in mezzo al campo. Come terminale offensivo, infine, spazio a bomber Giroud: l'anno scorso al “Maradona” trovò il suo primo gol in trasferta, mentre quest'anno, lontano da San Siro, ha segnato solamente a Marassi contro la Sampdoria.

Ancora incerta, invece, la presenza di Zlatan Ibrahimovic, il quale ha rimediato un problema fisico in Nazionale tanto da non essere andato nemmeno in panchina nel match contro l'Azerbaigian. Sicuramente lo stop di Kalulu ha complicato i piani di Pioli per la corsa europea e in serie A: il difensore è stato l'unico giocatore a non aver mai saltato una partita in stagione (37 su 37) tra campionato, Supercoppa, Coppa Italia e Champions League, a dimostrazione di quanto sia una pedina insostituibile sia come terzino che come centrale in una difesa a tre o a quattro. La lesione del muscolo soleo del polpaccio destro subita, come Maignan, sarà rivalutata tra una settimana e la speranza di tutto il Milan è quella di poterlo riavere a disposizione per il doppio confronto in Champions contro i partenopei.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro