Milan, le ultime di formazione: ipotesi Theo Hernandez centrale di difesa / La partita in tv

Contro il Frosinone questa sera il francese potrebbe affiancare Tomori con Bartesaghi a sinistra. Torna Bennacer tra i convocati

Probabili l'impiego come centrale di Theo Hernandez al fianco di Tomori
Probabili l'impiego come centrale di Theo Hernandez al fianco di Tomori

Milano, 2 dicembre 2023 – Invertire la rotta, vincere e trovare nuovo entusiasmo: questi sono gli obiettivi del Milan che questa sera, alle ore 20:45, ospita a San Siro il Frosinone nella partita che deve segnare una svolta dopo il pesante ko in Champions contro il Borussia Dortmund. Per trovare il successo Pioli deve fare a meno di diversi elementi in rosa, tra tutti Rafa Leao e Simon Kjaer: fermati entrambi da infortuni muscolari, se il portoghese è fuori dalla gara contro il Lecce, il danese manca da diverso tempo e, considerata la lunga lista di assenti nel reparto difensivo, la sua presenza sarebbe fondamentale. Entrambi dovrebbero tornare in campo tra una settimana, quando i rossoneri sfideranno l'Atalanta in trasferta: «Sono sicuro che a breve miglioreremo e l’emergenza finirà. Faremo di tutto per riavere Rafa con l’Atalanta. Domani Kjaer non ci sarà, ma lo recupereremo per quella dopo» le parole del tecnico emiliano ieri in conferenza stampa. «Ho detto solo una cosa alla squadra: per il campionato mancano 25 partite; se qualcuno di noi qua dentro non crede di poter raggiungere Inter e Juve giovedì non si sarebbe dovuto presentare agli allenamenti» lo sprono di Pioli.

Ritorno

La buona notizia, invece, è il ritorno tra i convocati di Ismael Bennacer: il lungo periodo post operazione al ginocchio che ha tenuto l’algerino lontano dai campi per più di sei mesi è finito e proprio oggi potrebbe essere la giornata giusta per rivedere il manto erboso di San Siro. Bennacer non gioca una partita ufficiale dal 10 maggio 2023, giorno del derby di Champions d’andata: dopo 206 giorni dal suo brutto infortunio al ginocchio, dunque, il numero 4, che ieri ha festeggiato il compleanno, potrebbe anche trovare spazio in campo nei minuti finali del match di questa sera. Il Diavolo, dunque, festeggia il recupero di uno dei suoi uomini più importanti ma il 13 gennaio in Costa d’Avorio inizierà la Coppa d’Africa e l’algerino potrebbe essere convocato dalla sua Nazionale: se il CT Belmadi vorrà averlo tra i suoi selezionati il Milan non avrà nessun diritto di opporsi.

Scelte obbligate

Stasera il Milan potrà contare su un solo difensore centrale, Fikayo Tomori, mentre l'altro giocatore di ruolo sarà il giovane della Primavera Jan-Carlo Simic ma il serbo potrebbe comunque partire dalla panchina con Pioli che negli ultimi allenamenti ha sperimentato altre soluzioni, tra cui quella di schierare Theo Hernandez accanto a Tomori, con Davide Bartesaghi impiegato come terzino sinistro, oppure Calabria centrale con Florenzi in corsia destra, senza dimenticare l’opzione Krunic, anche se il bosniaco contro il Borussia (dopo l’infortunio di Thiaw) non ha inciso a dovere. A centrocampo le scelte dovrebbero ricadere su Loftus-Cheek e Musah, con un ballottaggio tra Krunic e Reijnders, mentre in attacco le scelte sono obbligate tanto quanto in difesa: a destra spazio a Chukwueze, al centro ancora Jovic, considerata la squalifica di Giroud (ultimo turno da scontare questa sera), e a sinistra Pulisic come vice-Leao. I giovani Camarda e Traoré scalpitano e sono pronti a dare il loro contributo in una partita da non fallire.

Probabili formazioni

MILAN (4-3-3): Maignan; Calabria, Tomori, Theo Hernandez, Bartesaghi; Musah, Krunic, Loftus-Cheek; Chukwueze, Jovic, Pulisic. All. Pioli.

FROSINONE (4-2-3-1): Turati; Oyono, Okoli, Romagnoli, Monterisi; Mazzitelli, Barrenechea; Soulé, Ibrahimovic, Reinier; Cheddira. All. Di Francesco.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su