Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 mag 2022

Olimpia Milano: l'AX Gara 1 la deve vincere due volte

Dopo aver toccato in scioltezza il +24 i biancorossi si spengono e rischiano grosso. Alla fine Gara 1 è dell'Armani: 91-82 su Reggio Emilia. 

15 mag 2022
UnaHotels Reggio Emilia team
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - UnaHotels Reggio Emilia
LBA Legabasket Serie A UnipolSAI 2021/2022
Playoff - Gara1
Milano, 15/05/2022
Foto AlessiaDoniselli // CIAMILLO-CASTORIA
Olimpia vittoriosa
UnaHotels Reggio Emilia team
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - UnaHotels Reggio Emilia
LBA Legabasket Serie A UnipolSAI 2021/2022
Playoff - Gara1
Milano, 15/05/2022
Foto AlessiaDoniselli // CIAMILLO-CASTORIA
Olimpia vittoriosa

Milano, 15 maggio 2022 - Vincerla e rivincerla di nuovo. Ha dovuto fare così l'Olimpia Milano nella prima partita dei playoff contro Reggio Emilia al Forum imponendosi al 40' per 91-82. Il punteggio finale non racconta, però, di una gara che i biancorossi sembravano aver ipotecato ad un passo dalla fine del terzo quarto toccando il +24 ed un'altra che ha dovuto praticamente rivincere quando i reggiani sono arrivati inaspettatamente fino a -4. E' stata l'occasione per riattivare Rodriguez autore di 3/6 nelle triple e 6 assist, ma anche per ritrovare Shields al meglio della condizione visto che l'ala americana ha giocato un match sontuoso con 4/7 da 2 e 4/4 da 3. Tanto quanto Bentil che ha chiuso con 18 punti e 7 rimbalzi con una prova quasi immacolata al tiro (4/4 da 2 e 3/4 da 3) che sarà fondamentale in questi playoff perchè dovrà sostituire Mitoglou nei progetti di coach Messina (al momento anche Melli che, però, potrebbe rientrare per le semifinali) L'attacco biancorosso, ad eccezione del blackout di inizio quarto periodo, ha fatto una prova importante dall'arco tirando 16/29 da 3 punti, fondamentale per allargare il campo. "Abbiamo fatto un primo tempo normale di cui avevamo bisogno dopo essere stati fermi dopo lungo tempo - dice coach Messina - il terzo quarto è stato bellissimo, poi onestamente abbiamo giocato dei minuti rivedibili che hanno rimesso in partita Reggio Emilia ed è stato molto pericoloso finire in un finale punto a punto".

Dall'altra parte coach Caja ha puntato tutte le fiches su Andrea Cinciarini con l'ex capitano milanese autore ancora di una "doppia doppia" con 17 punti e 10 assist giocando "old-style" senza prendere neanche un secondo di ossigeno in tutta la partita. L'Olimpia pesca subito un Bentil vero protagonista dell'attacco con 7 punti realizzati nei primi 14 biancorossi (14-10), mentre Rodriguez si ripresenta dopo oltre 10 giorni di stop accolto da un grande entusiasmo. Con i canestri di Biligha e Shields i milanesi cercano la prima fuga sul 24-15, ma Reggio Emilia è un osso duro e con Thompson prova a rimanere attaccata al treno sul 30-24 del 12'. Si va ancora ad elastico, l'AX scappa a +9 (35-26), Unahotels torna ad un passo (35-31). ma Rodriguez e Bentil con due triple danno la prima doppia cifra di vantaggio a Milano sul 41-31. All'intervallo l'Olimpia ci arriva 51-40 e poi riparte ancora meglio con Datome e Shields ben ispirati da Rodriguez per il 64-47 al 24'.
Poco dopo l'AX va a +20 (67-47) e da quel momento entra in modalità gestione del match, anche perchè domani si torna di nuovo in campo per gara 2 dei quarti di finale alle 20.45 al Forum. Milano aggiorna anche il massimo vantaggio con un canestro di Hall per il +24 sull'80-56 al 29', ma non sa ancora che staccare in quel momento il piede dall'acceleratore risulterà pericolosissimo.
Nell'ultimo quarto Reggio Emilia azzanna la partita, sfruttando qualche disattenzione di troppo arrivando a mettere insieme un inaspettato parziale di 0-18, che riaccende la partita 80-74 del 33' con la tripla dell'ex Cinciarini
L'Armani va in bambola perchè non si aspettava per nulla un rientro di questo tipo, segna solo 4 punti in 6' mentre Reggio Emilia con Thompson arriva ad un passo sull'84-80. Messina si deve riaffidare al quintetto di Eurolega e Hall prima e poi Shields riportano il sereno al 38' 88-82, poi, alla fine, è Datome a scacciare via il grande spavento con la tripla del 91-82 che permette di nuovo all'Olimpia di chiudere la pratica. 

ARMANI EXCHANGE MILANO-UNAHOTELS REGGIO EMILIA 91-82
24-18; 51-40; 80-62
MILANO: Ricci 5, Hall 11, Shields 20, Hines 7, Datome 13, Rodriguez 11, Erba ne, Biligha 6, Baldasso, Daniels, Alviti ne, Bentil 18. All. Messina
REGGIO EMILIA: Thompson 21, Baldi Rossi 6, Strautins 8, Cinciarini 17, Johnson 11, Hopkins 5, Crawford 9, Colombo ne, Soliani ne, Larson 5. All. Caja
Note: tiri da 2: MI 17/25, RE 18/32; tiri da 3: MI 16/29, RE 10/23; tiri liberi: MI 9/12, RE 16/19; rimbalzi: MI 21 (Bentil 7), RE 28 (Baldi Rossi 6); assist: MI 22 (Rodriguez 6), RE 18 (Cinciarini 10)

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?