Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 gen 2022

Caldaie, 600mila euro di contributi per i milanesi

Fino al 22 marzo bando per le famiglie per le spese di manutenzione

23 gen 2022
featured image
Caldaie
featured image
Caldaie

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Milano. 24 gennaio 2022 - Il Comune è sempre più attento a migliorare l’efficienza energetica degli impianti termici civili e a sostenere i cittadini più fragili anche quando si parla di sicurezza domestica e tutela della salute. È aperto fino al prossimo 22 marzo il bando che distribuisce contributi a fondo perduto, per un totale di 600mila euro, per sostenere le spese di manutenzione delle caldaie e degli impianti di riscaldamento autonomi delle case milanesi. Ancora due mesi quindi per accedere alle due tipologie di sostegno previste dal bando: la prima, espressamente dedicata agli impianti regolarmente targati e manutenuti, consente di ottenere un bonus a copertura delle spese di manutenzione per un importo fino all’85% della spesa sostenuta fino a un massimo di 110 euro. La seconda, rivolta agli impianti non regolarmente targati o manutenuti, permette di richiedere un intervento di manutenzione gratuita tramite tecnici identificati dall’amministrazione. "In questo particolare momento di difficoltà, contraddistinto da un aumento indiscriminato delle bollette per l’energia che sta colpendo molti cittadini e famiglie - spiega l’assessore all’Ambiente Elena Grandi - abbiamo ritenuto importante, come amministrazione, sollevare i soggetti più fragili almeno dal costo della manutenzione ordinaria, nella convinzione che investire sulla propria abitazione significhi contribuire attivamente alla riduzione delle emissioni delle polveri inquinanti. Un modo per fare la propria parte per una migliore qualità dell’aria che respiriamo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?